Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    La quinta onda – Rick Yancey

    La quinta ondaTitolo: La quinta onda
    Autore: Rick Yancey
    Pagine: 504
    Editore: Mondadori
    Pubblicato: 16 Gennaio 2016
    Tascabile: 13,00 €

    RICK YANCEY è nato a Miami e ha iniziato ad amare la letteratura sin da piccolo, grazie ai libri che riceveva in regalo da suo padre. Tra le sue letture preferite in assoluto ci sono Le avventure di Sherlock Holmes e Il signore degli anelli. Oltre a leggere molto, fin da bambino ha iniziato a scrivere storie, attività che non ha più abbandonato.

    TRAMA Dopo la prima onda la Terra sprofonda nel buio. Dopo la seconda onda si salvano i più fortunati. Dopo la terza onda sopravvivono i più sfortunati. Dopo la quarta onda non puoi più fidarti di nessuno. La quinta onda è appena cominciata… Di notte, Cassie non può più guardare il cielo stellato con gli stessi occhi di prima; ora sa che loro arrivano da lì, e arrivano per distruggere il suo mondo. Cassie è tra gli ultimi superstiti, sola, in fuga da loro, esseri giunti sulla Terra per sterminare la specie umana: l’unica speranza che le resta è ritrovare Sammy, il fratellino che le è stato strappato dalle braccia. Quando il misterioso Evan Walker si offre di aiutarla, Cassie capisce che deve prendere una decisione: fidarsi o rinunciare alla sua missione, arrendersi o continuare a lottare.

    “Eravamo come i giapponesi sopravvissuti allo scoppio della bomba di Hiroshima. Non capivamo perché fossimo ancora lì, e non eravamo del tutto sicuri di volerci essere.”
     

    Questa recensione arriva in ritardo di qualche giorno, un po’ perché avevo bisogno di chiarirmi le idee e un po’ perché sono giusto un pochino fuori di cranio ultimamente…troppi impegni! ><’’
    Ho letto questo romanzo in meno di una notte e l’ho letto con tanto entusiasmo che lo rileggerei altre mille volte. Mi ha fatta emozionare, sorridere, inorridire e anche venire quasi le lacrime agli occhi…mi ha davvero colpita per la sua intensità, ecco! 🙂
    La storia non è complessa né granché originale, molte situazioni sono comuni a The Host della Meyer, in effetti. Tuttavia, il romanzo è reso intrigante dalla bravura dell’autore che utilizza uno stile giocoso e tremendamente emozionante al tempo stesso. I fatti non sono abbelliti, sono descritte scene terrificanti e rivoltanti. Per esempio, al passaggio in cui Zombi e la squadra si occupano della C&SCernita e Smaltimento – mi è venuta la nausea, avevo i brividi e ho maledetto Yancey per le sue fredde parole. Come si può essere tanto crudeli da far compiere certe azioni ai propri protagonisti? Be, come dice Cassie in uno dei suoi capitoli “La crudeltà non è un tratto della personalità. La crudeltà è un’abitudine.
    Ma la bravura di Yancey non sta solo nella capacità di emozionare il lettore, di farlo sorridere o inorridire. Grazie alle sue capacità di scrittore ci trasporta nelle teste dei personaggi, sappiamo prima che succeda, cosa questi faranno di fronte ad una determinata situazione. Ha uno stile camaleonticopassatemi il termine – grazie al quale ci parla attraverso una ragazzina di 16 anni, poi attraverso le parole e i pensieri di un adolescente tutto testosterone ed anche attraverso l’ingenuità di un bambino di 5 anni. Addirittura riesce a trasmetterci ciò che Evan prova nella sua crisi esistenziale “alieno o non alieno, questo e il dilemma“.
    Insomma, in tutto questo suo raccontare in prima persona le vicende di questi quattro personaggi, l’autore non si tradisce mai. I personaggi rimangono coerenti con se stessi, sia nelle parole che nelle azioni, sembra infatti un libro scritto quasi da più autori.
    Per quanto riguarda i personaggi nel loro essere, li ho adorati tutti dall’inizio alla fine…persino Vosch, che coi suoi piani crudeli di sterminio è un vero e proprio villain!
    Ho stimato Cassie per la sua forza d’animo, ho riso alle sue battute e ho avuto il cuore a pezzi ogni volta che l’ho vista cedere di fronte alle soverchianti difficoltà. Ho ammirato il suo cercare di essere grande a tutti i costi, e ho sofferto all’idea di questa ragazza di 16 anni che sola da settimane inizia a pensare di essere l’unica sopravvissuta dell’umanità, mi si è stretto il cuore all’idea della solitudine che ha provato e al contempo sono stata gioiosa di vedere entrare in scena Evan.
    Evan Walker che non ho potuto che amare perché in ogni minimo particolare mi ha ricordato sempre più il mio fidanzato e quindi non posso che avere un debole per questo personaggio meraviglioso. Forte, protettivo, un mago della cucina e un perfetto gentiluomo…se non fosse per il cuore straziato dalla consapevolezza di essere qualcosa di sbagliato in un certo senso, un ponte tra due mondi che nulla hanno in comune, se non il puro sentimento di sopravvivenza. Ho sorriso e ho urlato dentro di me quando finalmente ha aperto il suo cuore a Cassie, parole dolci amare che si intonano perfettamente alle pagine di questo romanzo…

    “Non avevo capito niente. Prima di trovarti, credevo che l’unico modo di tirare avanti fosse avere qualcosa per cui vivere. Mi sbagliavo. Per tirare avanti, bisogna avere qualcosa per cui essere pronti a morire.”

    Infine, Sammy che mi ha fatto una tenerezza senza pari…un bambino che nella sua ingenuità è forse quello che è riuscito a tirare avanti l’intera storia, il filo che unisce Cassie a Zombi e l’emblema di quella guerra la cui fine sembra un miraggio. Dolce, ma forte allo stesso tempo per i suoi 5 anni, Sammy, o meglio Nugget, è un personaggio che non conosciamo a fondo, ma grazie al quale Cassie e Zombi riescono a non arrendersi mai, nemmeno in fin di vita, nemmeno tra la scelta “Restare=morire. Scappare=morire”. Decisamente, la catenina d’argento che chiude il cerchio.
    Come avrete capito, come autore Yancey mi ha stupito parecchio e quando ho preso in mano questo libro dopo aver visto il film, non pensavo di trovarmi di fronte a qualcosa di così raro, come un buon libro per ragazzi.
    Mi rimane solo da valutare questo romanzo, a cui non posso che dare un bel 5/5 meritato, in barba a chi dice che non è nulla più che una lettura leggera da qualche ora! U_U
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t

    Consiglierei questo libro… a chi ama il genere fantascientifico, ma è anche in cerca di un emozionante romanzo da vivere tutto d’un fiato, senza sottrarsi alle parti infauste e tragiche della storia!
    P.S.: Se volete leggerne un estratto, ne trovare uno nel TeaserTuesday #29Buona lettura! 🙂
     
    Curiosità… A questo primo libro ne seguono altri due, si tratta appunto di una trilogia composta da:

    1. La quinta onda (The 5th Wave) – Ripubblicato il 16 Gennaio 2016
    2. Il mare infinito (The Infinite Sea) – Pubblicato il 19 Gennaio 2016
    3. L’ultima stella (The Last Star) – In libreria entro fine 2016

    Come già accennato inoltre, di questo primo volume è uscita al cinema la trasposizione cinematografica che ho visto e apprezzato, per darvi un’idea della storia, anche se leggermente differente dal libro, vi lascio il Trailer del film
    Buona visione! 😉
     

     
    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento