Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Drow – Simon Rowd

    DrowTitolo: Drow
    Autore: Simon Rowd
    Pagine: 406
    Editore: Mondadori Electa Young
    Pubblicato: 22 Settembre 2015
    Rilegato: 12,90€

    SIMON ROWD è un giovane scrittore appassionato di narrativa thriller e fantasy. L’idea di fondere questi due generi lo porta, nell’aprile 2014, ad autopubblicare il suo romanzo d’esordio, Drow, che in breve tempo scala le classifiche online e conquista migliaia di lettori grazie al passaparola. Per il successo ottenuto, nel 2015 viene notato da Mondadori Electa, che lo pubblica ora in anteprima nella collana ElectaYoung. Drow è il primo romanzo dell’omonima trilogia.

    TRAMA Eric Arden, studente universitario, vive inconsapevole dell’origine dei suoi poteri: vede perfettamente al buio e ha capacità superiori a qualunque essere umano. Nasconde le sue straordinarie abilità per non sentirsi diverso, ma è tormentato da un istinto aggressivo che non riesce a dominare. Un istinto legato in qualche modo all’incubo che tormenta le sue notti: una visione oscura da un passato ignoto, parte del segreto che da sempre porta dentro di sé. È l’istinto dei drow, gli elfi oscuri, razza cui non sa di appartenere, rinnegati e perseguitati dagli elfi, che hanno perso nei secoli i tratti fisici che li contraddistinguono e popolano la terra confondendosi tra gli umani. La sua vita cambia per sempre il giorno in cui, in università, incontra Sophie e Jimmy, due ragazzi legati da una profonda amicizia. L’attrazione tra Eric e Sophie è immediata e cresce di giorno in giorno, spingendo Eric ad aprirsi fino a un passo dal rivelarle i suoi inspiegabili poteri: una passione travolgente che nemmeno una guerra invisibile tra razze secolari riuscirà ad arrestare.  Davanti a Eric si schiuderanno le porte di un mondo sconosciuto. Un mondo cui scopre, suo malgrado, di appartenere e che lo trascinerà, in un crescendo di suspense e adrenalina, di fronte ad una scelta destinata a cambiare per sempre la sua vita: accettare la sua vera natura o combatterla per la ragazza che ama.

    “Gli umani non possono sapere. Immagina cosa accadrebbe”


     

    Una lettura un po’ lenta causa sono in pausa universitaria e sto cercando di fare mille mila cose – tipo dipingere, scrivere, correre, recuperare i libri in arretrato –  tutte assieme e la cosa mi sta un po’ sfuggendo di mano…più o meno sono al passo, ma la sera sono talmente stanca che non è sufficiente un buon libro a tenermi sveglia, ahimè! ç_ç
    Tra i libri in arretrato c’era anche Drow e vista l’imminente uscita del seguito ho deciso di leggerlo subito e cogliere al volo l’occasione per eliminarlo dalla mia TBR. Sono felice di averlo fatto perché mi ha appassionata molto e con un cliffhanger del genere ci vuole proprio il sequel a portata di mano!
    L’ho letto con piacere, anche se devo ammettere all’inizio sono rimasta sorpresa trovandomi di fronte a un romance. Ebbene sì, mi aspettavo di immergermi subito in un fantasy paura e invece ecco che abbiamo il bad boy, la brava ragazza delusa dagli uomini e in cerca di amore e il migliore amico assurdamente carino che però lei non considera minimamente come un possibile pretendente. Tutto normale, tutto nei soliti schemi. Ed è qui che casca l’asino – o il lettore cinico – perché dopo che tra il bad boy e la meravigliosa fanciulla scoppiano scintille e fuochi d’artificio, il ragazzo scopre che è un elfo e in particolare un elfo oscuro.
    La storia inizia a prendere una svolta e il carattere fantasy viene a galla portando con sé tanta frenetica azione che travolge il lettore in un crescendo di emozioni che onestamente non saprei nemmeno definire in poche parole…insomma, un vero boom dove ti ritrovi a chiedere che ne è di quella storia d’amore young adult di cui si parlava poche pagine prima!
    L’autore ha dimostrato una bravura eccezionale nel passare da un genere ad un altro pur mantenendo un filo logico nella trama e una coerenza nel carattere dei protagonisti che sembrava impossibile. I personaggi clichè vengono approfonditi e dietro ogni comportamento viene svelato un motivo razionale che li ha portati ad essere quello che sono e grazie a questi approfondimenti ognuno assume un ruolo rilevante e differente, soprattutto indispensabile all’intreccio. I buoni diventano i cattivi, i cattivi diventano buoni e i rinnegati finiscono per essere degli eroi.
    Lo stile è semplice, ma efficace e si hanno forti colpi di scena che rendono tutto movimentato, persino dopo il finale aperto – positivo o negativo? – l’epilogo riesce a sorprenderci rivelandosi tutt’altro che banale.
    Tema calcato, ma mai banalizzato la diversità che è un argomento trattato sia con delicatezza, sia con moderazione e che in silenzio si afferma come punto centrale della storia rivelandoci un personaggio meschino e fuori di testa che mi auguro muoia dolorosamente nel sequel, Mior, che sto già divorando! U_U
    La mia valutazione per Drow, di SImon Rowd, è un 4/5voglio proprio vedere se la sua perfezione sia dovuta alla fortuna o se davvero riesca a mantenere questo stile per tutti i due libri successivi! 🙂
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb1_t[1] heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t

    Consiglierei questo libro… a chi ama i fantasy e non è troppo legato alla tradizione. Anche se può sembrare un Urban Fantasy, credo sia qualcosa di molto complesso che merita davvero di essere letto.
     
    Detto questo, vi saluto con un estratto che spero possa indurvi a leggere questo fantasy geniale dai risvolti sorprendenti…e in barba alla banalità, vi dico un segreto: gli elfi non hanno le orecchie a punta! 😉

     “Probabilmente, tutto quello che ti ho detto finora non è nuovo per te. Il fatto che usi in modo così disinvolto le tue capacità fisiche dimostra che ti eri già accorto di possederle nel corso degli anni. Ma le nostre abilità fisiche e i nostri sensi non sono tutto, esistono delle capacità mentali che ci rendono unici e, per certi versi, superiori alle altre razze. Una in particolare ha permesso a noi elfi di resistere fino a oggi, nascosti e al sicuro. Mi piace definirla la nostra particolare “arte della seduzione”. Siamo in grado di ammaliare le persone, di renderle propense a fare ciò che desideriamo…”
     

    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento