Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Firebird. La difesa – Claudia Gray

    Buonasera Readers! Ieri notte ho finito di leggere Firebird – La difesa e sono rimasta ancora una volta scioccata dal finale..credo di aver bisogno di una pausa dalle serie, tutti questi finali aperti mi uccideranno!! ç_ç
    Ad ogni modo, nel complesso ho adorato questo libro e ho apprezzato il fatto che la Harper Collins abbia pubblicato il secondo volume a poco più di sei mesi dal primo…finalmente un’attesa non troppo lunga!! 🙂
    Ma bando alle ciance, ecco qualche informazione su questo libro e la mia personale e positivissima opinione!! ^^
    Firebird - La difesa

    Titolo: Firebird – La difesa
    Autore: Claudia Gray
    Pagine: 270
    Editore: Harper Collins Italia
    Pubblicazione: 14 Aprile 2016
    Rilegato: 16,00 €

    CLAUDIA GRAY autrice nella classifica del New York Times, ha raggiunto il successo grazie alla serie Evernight. Prima di dedicarsi alla scrittura a tempo pieno, è stata una DJ, un avvocato, una giornalista e una cameriera di scarso successo. Vive a New Orleans e nel tempo libero ama dialogare con i suoi fans tramite i social network.

    TRAMA Marguerite Caine ha fatto l’impossibile, viaggiando in diverse dimensioni con il Firebird, l’invenzione straordinaria che i suoi genitori hanno realizzato con l’aiuto di Paul – che è ora il suo ragazzo – e Theo, un altro brillante studente di fisica. Ma in questo modo è diventata il bersaglio di gente senza scrupoli, che pur di avere libero accesso al Firebird è disposta a rapire, ricattare e persino uccidere.
    Quando la coscienza di Paul viene frantumata in quattro pezzi e dispersa in diverse dimensioni, Marguerite è disposta a tutto per salvarlo, ma il prezzo per riuscirci rischia di essere troppo alto. Se infatti non saboterà i propri genitori nelle diverse dimensioni, Paul sarà perso per sempre.
    Ma ci deve pur essere una via d’uscita! Così Marguerite chiede l’aiuto di Theo. Studiano un piano, ma non sarà facile. Le loro vite, come le vite dei loro alter ego temporali, sono in costante pericolo.
    Dovranno affrontare una San Francisco dilaniata dalla guerra, il sottosuolo criminale di New York e una Parigi tutta lustrini, in cui un’altra versione di Marguerite nasconde un segreto sconvolgente.
    Ogni mondo la porta un passo più vicino a salvare Paul, ma lei inizia a farsi domande sul loro destino: davvero è scritto che saranno sempre insieme?

    Diecimila mondi. Diecimila nemici. Un solo amore.
     
    Se il primo libro è stata una rivelazione, Firebird – La difesa è stata una conferma. Amo lo stile di questa autrice e il suo modo di creare mondi incredibili, curati in ogni minimo dettaglio tanto da sembrar veri.
    Inoltre, i personaggi hanno ognuno una loro profondità, maturano cambiano ed evolvono con l’evolversi della storia. In particolare mi è piaciuto leggere i pensieri di una Marguerite cresciuta rispetto al primo libro, con idee e modi di fare più sicuri. Nonostante non manchino le difficoltà che sono sempre dietro l’angolo.
    Paul l’ho trovato spento, ma d’altronde la sua anima dispersa per quattro universi era il fulcro delle ricerche di Marguerite.
    Theo invece è finalmente uscito dal guscio e dopo un inizio malconcio, è diventato un vero eroe, capace di sacrificare i propri sentimenti per vedere felice Marguerite e ritrovare il suo migliore amico. Se nel primo libro l’avevo odiato perché “posseduto” da un Theo più malvagio, di un’altra dimensione, in questo volume mi è sembrata una figura stabile e coerente che avrei voluto vedere, almeno una volta, felice e tranquillo, anzi che straziato dalla droga e rovinato dalle scelte del Theo malvagio.
    Infine, credo che la cosa più bella di questo libro – e di quello precedente – sia proprio il poter vivere le stesse avventure adrenaliniche ed emozionanti dei protagonisti, grazie allo stile coinvolgente dell’autrice che attraverso i pensieri di Marguerite ci racconta questa storia con mille ambientazioni e altrettanti colpi di scena. Nonostante sia rimasta praticamente per tutto il libro con il fiato sospeso, con il terrore di vedere morire qualcuno dei miei personaggi preferiti da un momento all’altro, ho letto questo volume in pochi giorni e quasi non riuscivo a impormi di smettere la lettura perché ogni singola volta il capitolo terminava con dei colpi di scena o dei risvolti assurdi che avrebbero messo in crisi il lettore più distaccato…ed io sono una che si affezziona parecchio alle vicende dei protagonisti! ç_ç
    Ancora più difficile è stato però leggere le ultime righe in cui – altro che colpo di scena!! – il finale non rimane aperto, di più! Non so come farò ad attendere a lungo, ma scelta più crudele, l’autrice non avrebbe potuto fare! Dopo aver visto la mia ship preferita ritrovarsi e perdersi in effusioni e parole sdolcinate, ecco che tutto finisce in fumo con l’entrata in gioco di…
    eh no! non posso dirvelo..ma vi assicuro che rimarrete scioccati!!
    Direi che per essere il secondo libro di una trilogia, l’azione non manca e la crescita dei personaggi li ha resi ancora di più parte della storia, oltre ad avermi fatta sentire più vicina a questa protagonista sempre in lotta per il suo cuore! Poi devo dire che il libro nelle ultime cento pagine ha preso una svolta che proprio non mi aspettavo e che ha reso questa storia ancora più emozionante e coinvolgente…insomma, non mi resta che attendere con ansia il terzo capitolo, con la speranza di non dover aspettare troppo!
    Avrei preferito vedere più Marguerite&Paul, ma nonostante siano stati lontani, il loro rapporto è diventato sempre più profondo e la natura della loro relazione si è rivelata a entrambi, in modi diversi…al loro inconro mi sono sciolta in mille sorissi ebeti e con occhi sognanti ho sentito il cuore palpitare! Ma forse sono io che do troppa importanza alle storie d’amore,anche se spero nell’ultimo volume di vedere la rivalsa di Paul e un finale sdolcinato per poter fare salti di gioia come una vera fangirl! *-*

    “Diecimila cieli, e un milione di parole da dividere con te, non basterebbero ancora. Insieme per sempre: non mi accontenterò di niente di meno.”
     

    Detto questo, direi che la mia valutazione per Firebird – La difesa è di 4/5..spero non me ne abbiate per l’ultimo cuoricino, ma il finale mi ha davvero scioccata! U_U
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb1_t[1] heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2_t

    Consiglierei questo libro… a chi ha amato il primo volume e a chi piace il genere fantascientifico in chiave Young Adult. In particolare a chi adora le storie d’amore contorte e i viaggi multidimensionali, con mille sé e mille possibili destini! ^^
    P.S.: Se volete leggerne un estratto, ne trovare uno nel TeaserTuesday #40Buona lettura! 🙂

     
    Il primo volume della serie è Firebird – La caccia. Qui trovate la mia recensione – cliccando sull’immagine – e una citazione presa dal primo volume per farvi capire cosa sia il multiverso! 🙂
    Firebird - La caccia
    L’universo è in realtà un multiuniverso, esistono infinite dimensioni, stratificate una sull’altra.
    Ciascuna dimensione rappresenta una combinazione di possibilità. In sintesi qualsiasi cosa possa accadere accade veramente.
    Ogni volta che si crea una possibilità, ogni volta che il destino lancia una moneta, le dimensioni si dividono, creando nuovi strati di realtà.

     
     
    CURIOSITÁ

    Girando sul web ho trovato sul profilo youtube Epic Reads questo breve riassunto del primo libro che ho trovato carino…per chi no lo avesse ancora letto sarà sicuramente un racconto abbastanza esauriente per farsi un’idea…

    …Buona visione! 🙂
     

     
    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    2 Commento

  • Rispondi Vero Ale 3 Agosto 2016 at 20:03

    Bella recensione ^^
    Finalmente l'ho letto anche io ahah (trovi la mia recensione qui)!
    Di questo libro ho apprezzato soprattutto il fatto che Marguerite sia più pratica e realistica: è cresciuta come personaggio secondo me.
    Purtroppo la scrittura della Gray non riesce comunque a prendermi >.<
    In ogni caso ha fatto un buon lavoro e il libro mi è piaciuto 🙂
    A presto!
    Rainy

    • Rispondi Francesca Verde 3 Agosto 2016 at 20:34

      Ciao Rainy! Sono anche io della tua stessa opinione, però tollero abbastanza lo stile della Gray…adesso manca l'ultimo libro della serie e mi aspetto davvero di tutto, specie con quel finale cliffhanger!!

      Faccio subito un salto a leggere la tua recensione e…wow, ho appena visto che hai anche un'intervista all'autrice, leggo! ^^

    Lascia un commento