Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Il ragazzo dei mondi infiniti – Neil Gaiman

    Il ragazzo dei mondi infinitiTitolo: Il ragazzo dei mondi infiniti
    Autore: Neil Gaiman – Michael Raves
    Pagine: 265
    Editore: Mondadori
    Pubblicato: 2013
    Tascabile: 9,50 €

    TRAMA Alcuni pensano che Joey sia strano. Altri che viva in un mondo parallelo. E non hanno torto. Un giorno infatti Joey finisce in una realtà in cui uomini che fanno surf su dischi volanti lo inseguono, e un misterioso eroe lo salva conducendolo in un’altra dimensione. Sarà lui a rivelargli questa nuova, invisibile verità: ogni volta che si profila un bivio, l’universo si scinde in una serie infinita di mondi possibili, che solo i Camminatori come Joey possono attraversare. Mondi in cui si possono avere le ali, la pelliccia di un lupo, lamine metalliche al posto della pelle o semplicemente essere la propria versione maschile o femminile. Ma agli estremi opposti di questo insieme di mondi imperano due universi in guerra tra loro: ESA, pervaso di magia, e il mondo binario, governato dalla tecnologia. Riuscirà l’InterMondo, l’esercito creato dai Camminatori, a proteggere l’equilibrio dei mondi sopravvivendo alle feroci creature che ne sorvegliano i confini?

    “Questo romanzo è un’opera di fantasia. Ma, dato un numero infinito di mondi possibili, in uno dovrà può essere vero. E se una storia che si svolge in un numero infinito di universi possibili è vera in uno di essi, allora dovrà essere vera in tutti quanti. Di conseguenza, forse non è poi tanto di fantasia quanto crediamo”
    Nota degli autori

     
    Vorrei iniziare questa recensione parlando della curiosità che ho per Neil Gaiman. Sono un’amante del fantasy, ma non ho mai letto nessuno dei suoi libri finora, ma ho sempre sentito pareri molto positivi. Iniziare con Il ragazzo dei mondi infiniti forse è stata una pessima idea, ma almeno se non l’ho trovato esattamente all’altezza della fama dell’autore può essere un inizio per rimanere poi stupita più avanti leggendo qualcosa di solo suo.
    Questo libro mi è piaciuto molto, non fraintendetemi, però essendo un volume per ragazzi mancava quella complessità e quell’approfondimento che spesso gli autori del genere lasciano alle ortiche e onestamente per quanto la storia sia affascinante, avrei preferito sapere di più anche sui personaggi o avere qualcosa di più corposo ed esaustivo che non mi lasciasse con tante domande.
    Nonostante ciò ho amato immergermi in questi mondi assurdi creati dagli autori, tra fantascienza e fantasy con un continuo scontro tra magia e scienza. Mentre leggevo avevo perfettamente l’idea, come se li avessi di fronte agli occhi, delle creature strane che popolano la storia, o dei paesaggi dai mille colori pieni di stranezze come cartacce che prendono il volo per recarsi al cestino più vicino da sole o dischi volanti gommosi che anzi che mezzi di trasportano sono delle sabbie mobili fucsia, per non parlare delle forme geometriche impossibili descritte per tutto il libro (tutte esistenti) che ho dovuto cercare su Google una volta sì e l’altra pure! Insomma, la creatività non manca e questo volume è caratterizzato proprio da un arcobaleno di forme, suoni e colori che hanno reso questa storia indimenticabile! 🙂
    Così come i personaggi, quelli approfonditi come il protagonista e la sua spalla favomide, che ho trovato incredibili e originali.
    Joey è un ragazzo pieno di sorprese, ma non dissimile ma molti altri della sua età, che rivela però alla fine una maturità incredibile e un coraggio tali da farlo apparire come una forza della natura!
    Forza della natura è invece assolutamente sin dall’inizio quella bolla colorata che si esprime cambiando il colore della sua superficie, che fluttua perennemente intorno a Joey e che non fa altro che salvare la pelle a tutti…Kolor è l’angelo custode che ogni ragazzino dovrebbe avere e il premio per l’amico migliore nella gamma dei mondi infiniti è sicuramente suo! Adorabile e coraggioso…qualunque mamma lo vorrebbe al fianco del proprio figlio perso nel Nulla Assoluto!! 😉
    Direi che questo libro mi ha sorpresa, ma al contempo non ha soddisfatto completamente la mia fame di lettrice. L’ho letto in volata in poche ore e nonostante ho colto diversi spunti e richiami a temi abbastanza importanti, non sono stata molto felice di vederli bloccati lì, in poche righe senza che venisse coltivato l’argomento. Certo, non sarebbe stata la lettura leggera che invece è, ma amo i libri che hanno un insegnamento o che nascondono, attraverso parole sottili, qualcosa di più.
    Purtroppo non è stato questo il caso, ma per una lettura fresca, divertente e decisamente entusiasmante direi che è un ottimo libro da tenere a mentetra l’altro io l’ho letto in spiaggia quindi direi che una situazione di maggiore relax non potevo trovare! 🙂
    La mia valutazione per Il ragazzo dei mondi infiniti, di Neil Gaiman e Michael Raves, è di 3/5non uccidetemi, ma onestamente mi aspettavo di più! ><’’
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb1heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2

    Consiglierei questo libro… a chi vuole leggere qualcosa di diverso dai soliti fantasy e soprattutto a chi ha voglia di vivere un’avventura assurdamente colorata e ai limiti della fantasia, per tornare ragazzini e sognare ancora una volta ad occhi aperti! 😉
     
    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    6 Commento

  • Rispondi Il Mondo Di Sopra 11 Giugno 2016 at 10:11

    Io sono completamente innamorata di Neil Gaiman e se posso consigliarti oltre ovviamente Sandman, ti consiglio il figlio del cimitero, di cui me ne sono completamente innamorata. Ho in wl da un bel po' questo titolo eppure c'è qualcosa che non mi entusiasma nel prenderlo, sai quella scintilla che mi fa subito cliccare su acquista e ora grazie alla tua recensione capisco il perchè. 🙂

    • Rispondi Francesca Verde 11 Giugno 2016 at 20:19

      Ti ringrazio molto per i consigli! ^^
      Ho letto parecchi pareri positivi su Il figlio del cimitero, mentre Sandman ha decisamente una fama positiva..credo che saranno i prossimi che leggerò! 🙂

  • Rispondi Ely 11 Giugno 2016 at 10:48

    Ciao Francesca non ho mai letto nulla di questo autore sinceramente, non so se sia il momento giusto ma comunque se mi dovesse capitare fra le mani ricorderò la tua recensione! Buon weekend! ☺️

    • Rispondi Francesca Verde 11 Giugno 2016 at 20:21

      Diciamo che forse mi sono attaccata troppo ad alcuni dettagli, ma amo le storie con personaggi un filo più conplessi..comunque per il resto non è male e l'ambientazione è unica! 🙂

  • Rispondi Anonimo 12 Giugno 2016 at 20:51

    Avevo letto questo libro nel 2013 e devo dire che la parte vincente del libro erano le ambientazioni. La descrizione dell'InterMondo è incredibile, popolato da creature alquanto strane.

    Di Gaiman ti consiglio, oltre al già citato "Il figlio del cimitero", anche "Buona Apocalisse a tutti!". E' un romanzo molto spassoso su un'improbabile apocalisse, scritto a due mani insieme a Terry Pratchett.

    • Rispondi Francesca Verde 13 Giugno 2016 at 21:06

      Ho annotato i consigli, grazie mille!! ^^

      Ho amato l'InterMondo, ma desidero un pizzico di complessità in più..vedrò con i tre libri che mi avete suggerito se è davvero il mio tipo Gaiman! 😉

    Lascia un commento