Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Cinder – Marissa Meyer

    Buon pomeriggio lettori! Negli scorsi giorni alla fine non ce l’ho fatta a pubblicare la recensione, arrivata a casa sono infatti crollata! Oggi però ho qualche minuto libero e voglio proprio parlarvi di Cinder, primo libro delle Cronache Lunari di Marissa Meyer, ultimo libro che ho letto e che mi ha appassionata molto! 🙂
    CinderTitolo: Cinder (Cronache Lunari #1)
    Autore: Marissa Meyer
    Pagine: 396
    Editore: Mondadori
    Pubblicazione: 13 Marzo 2012
    Cartonato: 17,00 €

    MARISSA MEYER è nata nel 1984, ed è da sempre appassionata di fantascienza. Le sue storie prendono vita nel suo studio disseminato di oggetti da fiaba vintage, ma quando scrivere assomiglia troppo a un lavoro serio, rimane a lavorare a letto col suo portatile e una tazza di caffè. Vive a Tacoma, nello stato di Washington, con il marito e due gatti.

    TRAMA Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole.
    Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni?
    Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall’orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un’inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato.

    «Un esordio folgorante in cui la fantascienza incontra la favola dando alla luce un mondo visionario e di affascinante complessità.»

     
    Ho amato questo libro per diverse ragioni, la prima è sicuramente il fatto che unisce due dei miei generi preferiti: retelling e sci-fi. Scorrevole e dallo stile leggero, la storia viene narrata in terza persona attraverso le vicende di Cinder e in qualche capitolo del Principe Kai. Per quasi metà libro succede poco e nulla, nel senso che c’è ben poca azione, però le pagine volano che è una meraviglia, sino ad arrivare agli ultimi capitoli dove inizia ad esserci un colpo di scena dopo l’altro, svelando pian piano il filo della storia e chiarendo ogni dubbio o perplessità, fino a dare senso a questo puzzle del passato di Cinder e delle sue origini.
     
    workshop_by_andiree-d9mnyejCinder è una protagonista dal carattere forte, nonostante la matrigna cerchi in ogni modo di opprimere la sua libertà. Non è proprio la tipica principessa delle fiabe, non aspetta un principe azzurro, anzi diffida dal fascino di Kai fin dal primo momento, e il suo cervello modificato è sempre alla ricerca di una via di fuga da questa vita che comincia a starle troppo stretta. Essendo un cyborg – cioè un umana con innesti  robotici – vive agli ordini della sua padrona, la matrigna Adri, ma quando si presenta l’occasione di fuggire i sentimenti per il principe e un bel colpo di scena faranno vacillare la sua sicurezza. Tra determinazione e istinto, vengono fuori tutti i suoi pregi e difetti e non si può far a meno che sentire compassione nei suoi confronti. Mi è piaciuta molto come protagonista, ma essendo il tempo della storia di circa una o due settimane, è chiaro che non può avere chissà che evoluzione come personaggio, quindi non vedo l’ora di leggere il seguito per vederla splendere in tutta la sua sicurezza e la sua forza d’animo! 🙂
     
    Cinder e KaiIl Principe Kai invece è tutto un altro discorso. Affascinante, buono, gentile, si ritrova presto a dover guidare la sua nazione, il Commonwealth Orientale, e tra una regina dei lunari insinuata alla sua corte – perfida come pochi – e una malattia mortale che devasta il popolo, le prove da superare sono molte, lasciandolo spesso a dover affrontare situazioni ben più grandi di lui. Ho trovato molto dolce il modo in cui al di là delle difficoltà, trovasse sempre una scusa per stare qualche minuto con Cinder o in sua compagnia fare una battuta per farla sorridere…anche nel finale ha avuto modo di dimostrare il suo buon animo. Diciamo che per ora rimane un principe di tutto rispetto, vedremo nel seguito! 🙂
     
    IKOInfine l’ultimo personaggio di cui voglio parlare è Iko, un robottino adorabile che spero di ritrovare nei prossimi libri e che ha sempre aiutato Cinder anche andando oltre i propri limiti da androide…vorrei un Iko tutta mia! *-* Dolce, esuberante, ma anche lei agli ordini di Adri. Mi si è spezzato il cuore vederla trattare come un oggetto vecchio dalla matrigna…ma comunque sempre allegra e pucciosa, come fosse una piccola sorellina di Cinder! ^^
     
    Oltre ai personaggi ben sviluppati e ad una storia che intriga, l’ambientazione è un altro dei motivi per cui ho amato questo primo volume della serie e spero di ritrovare la nitidezza delle immagini dei paesaggi descritti dall’autrice anche nei prossimi libri. Le descrizioni non sono mai troppo lunghe né pesanti, tuttavia danno la giusta idea del mondo futuristico in cui veniamo catapultati, coi suoi pro e contro. Nelle scene del mercato potevo sentire il vociare dei mercanti e le canzoncine dei bambini che giocavano nella piazza; così come ho avuto di fronte a me quell’immenso palazzo reale in stile giapponese, ma con i più moderni sistemi di sicurezza…e poi il laboratorio di Cinder, la discarica dei pezzi meccanici, il laboratorio di ricerca del Dr Erland o il capannone degli infetti… Ho ancora le immagini vivide nella mia mente così come l’autrice le ha descritte, potrei disegnarle e ritrovare ogni particolare e io amo quando succede perché vuol dire che l’autrice non solo ha immaginato l’ambientazione, ma l’ha pensata in ogni minimo dettaglio riuscendo a dare l’idea di ogni scenario in poche righe e questo vuol dire avere una grande abilità! 🙂
    Ed ora fatemi un po’ sclerare sul finale che mi ha lasciata a bocca aperta, con mille domande e dubbi! Essì, perché nonostante nel finale vengano rivelate verità importanti che creano insieme il puzzle della storia, in realtà i quesiti aumentano e pure la curiosità, motivo per il quale suggerisco di avere già a portata di mano o portafogli il secondo volume!! ><’’ Non posso spoilerare, ma acciderbolina, la Meyer me l’ha fatta: non me lo sarei mai immaginato! ç_ç
    Che dire, la mia valutazione per Cinder, è di 5/5Un retelling sci-fi ben scritto, che tiene alta l’attenzione e che ha non solo un’ambientazione ben sviluppata, ma anche dei personaggi ben approfonditi…di meglio non potevo chiedere!! 🙂
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb1heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb2

    Consiglierei questo libro… a chi piacciono le fiabe e le rivisitazioni in stile futuristico, ma anche a chi adora le storie d’amore o le protagoniste forti e determinate..!
    P.S.: Se volete leggerne un estratto, ne trovare uno nel Teaser Tuesday #44…buona lettura! 😉
     
    CURIOSITÁ

    Come sempre ho vagato un po’ sul web e in particolare su You tube perchè adoro i book trailer e fra tutti quelli che ho trovato, anche gli amatoriali ecc, questo è quello che mi ha dato più l’idea del libro…spero possa maggiormente incuriosirvi!
    Buona visione! 😉
     


     
    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    1 Commento

  • Rispondi Juliette 26 Giugno 2016 at 13:14

    Ciao Francesca ^^ Bella recensione, anch'io ho amato questo libro, e vedrai, la serie non fa che migliorare di volume in volume *__*

  • Lascia un commento