Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Serafina e il mantello nero – Robert Beatty

    Buon pomeriggio Lettori! Avevo promesso di scrivere ieri la recensione di Serafina e il mantello nero e invece mi ritrovo a quest’ora a non averla ancora pubblicata…devo imparare a non fare promesse sui post del blog perché non le rispetto mai! ç_ç
    Ad ogni modo, oggi vi parlo di questo meraviglioso libro che mi ha affascinata per tutte le 286 pagine, estraniandomi dal resto e facendomi innamorare di Serafina, protagonista un po’ particolare che non si può far a meno che adorare! 🙂
    Serafina e il mantello neroTitolo: Serafina e il mantello nero
    Autore: Robert Beatty
    Pagine: 286
    Editore: Mondadori Electa Young
    Pubblicato: 8 Marzo 2016
    Brossura: 16,90 €

    ROBERT BEATTY Robert Beatty vive ad Asheville tra le Blue Ridge Mountains, nel North Carolina, con sua moglie e tre figlie, che lo aiutano a creare e rifinire le sue storie. Robert ama esplorare la grande tenuta Biltmore e l’oscura foresta dove ha preso vita il suo romanzo. Il suo libro Serafina e il mantello nero è stato pubblicato a Luglio 2015 da Disney Hyperion ed è diventato all’istante un Best-seller del New York Time, rimanendo in classifica per ben 20 settimane. Serafina e il mantello nero è stato anche selezionato dalle librerie indipendenti per rappresentare “il meglio della Southern Literature”. Scrive a tempo pieno adesso, ma in passato fu uno dei pionieri dell’informatica dei cloud. Qaundo gli si chiede da dove abbia preso ispirazione per il suo libro, Robert risponde: “Il viaggio di Serafina nasce dalla mia voglia di scrivere una storia su una ragazza insolita ed eroica per le mie tre figlie.”

    TRAMA Serafina non ha mai avuto motivo di disubbidire a suo padre, avventurandosi nei vasti possedimenti del castello di Biltmore, ma è stanca di esplorare di nascosto l’immensa dimora. Nessuno dei ricchi signori che vivono ai piani alti è al corrente della sua esistenza: lei e il papà vivono nello scantinato, da sempre. Quando però una notte una bambina viene rapita sotto i suoi occhi, solo Serafina può sapere chi è il colpevole: una misteriosa figura con un mantello che si aggira nei cunicoli del seminterrato. Preda e cacciatrice allo stesso tempo, Serafina, insieme a Braeden Vanderbilt, il giovane nipote dei proprietari di Biltmore, affronterà ogni sorta di rischio pur di scoprire la vera identità dell’uomo con il mantello nero… prima che i ragazzini spariscano tutti, a uno a uno. L’impresa in cui si imbarca Serafina la porterà nel cuore di quella foresta che ha sempre temuto: lì scoprirà una magia ormai dimenticata e tuttavia familiare. Per salvare Biltmore da un oscuro potere, Serafina dovrà trovare le risposte che potrebbero risolvere l’enigma del suo misterioso passato.

    “Il coraggio non è definito dalle nostre vittorie, ma dalle battaglie che osiamo affrontare.”

     
    Avevo adocchiato questo libro già in lingua originale, prima per la copertina che è davvero splendida e poi per la trama. Fortunatamente, Mondadori Electa Young è arrivata al momento giusto, con l’edizione in italiano del libro che mantiene la splendida cover originale di cui mi ero innamorata quasi un anno fa! La casa editrice è stata così gentile da farmene una copia che d’ora in poi terrò gelosamente fra i libri che più mi hanno appassionata! 🙂
    Ebbene sì, perché nonostante sia pubblicato in una collana per ragazzi, Serafina e il mantello nero mi ha conquistata fin dalla prima pagina, tra intrighi e storie misteriose..! Le atmosfere, la protagonista, lo stile…tutto sembra perfettamente studiato per creare uno stupendo mix tra una storia del mistero e un giallo, con qualche particolare gotico rende il tutto leggermente creepy, grazie anche alle atmosfere meravigliosamente vivide!
    Atmosfere che rendono la storia più ricca e coinvolgente. Infatti, grazie alle descrizioni di Beatty e alle sensazioni di Serafina, veniamo trasportati in un luogo sospeso dal tempo, tra la stupenda tenuta Biltmore e la terrificante foresta che la circonda. Un’ambientazione che conquista e che fa entrare ancora di più nel vivo del racconto, tanto da sentire i brividi sulla pelle o le palpitazioni nei momenti clou. Il castello è qualcosa di unico e affascinante, un luogo pieno di stanze segrete e passaggi nascosti che permettono a Serafina di muoversi inosservata all’interno della splendida struttura.
    Biltmore estate

    “Alla luce dorata del tramonto, il castello aveva un fascino particolare. Ma non appena il sole nascose il suo splendore dietro le montagne circostanti, ombre infauste si allungarono sull’edificio, che a lei ricordavano grifoni, chimere e altre creature misteriose della notte, mostri metà di una specie di una specie e metà di un’altra. Questo pensiero le diede i brividi. In alcuni momenti Biltmore sembrava la dimora più bella del mondo, e solo un attimo dopo diventava un castello cupo, inquietante, infestato di spettri.”

    Oltre all’incredibile intensità delle atmosfere, Beatty è stato un mito nel rendere la storia avvincente anche per i più grandicelli come me. Ho divorato questo libro in un battibaleno e vorrei già qui con me il secondo volume della trilogia…intrigante, pieno di mistero e soprattutto di colpi di scena. Un’infinità di indizi raccolti dalla protagonista che si susseguono, fino ad unirsi e ad avere un finale inaspettato! 🙂
    La soluzione dell’enigma è infatti una delle più improbabili. Adoro i libri che mi sorprendono e quando Serafina smaschera il colpevole,il finale si rivela la ciliegina sulla torta di un romanzo semplice a primo impatto, ma complesso a uno sguardo più attento. Infatti, se da un lato il misterioso assassino viene smascherato e tutto torna alla normalità, dall’altro Serafina conquista la gioia di essere amata per quella che è e soprattutto di accettare ed amare sé stessa, nonostante le diversità.
    Serafina è un personaggio molto particolare, che l’autore ha voluto far assomigliare nei comportamenti a un gatto, per significative ragioni legate alla trama. Ma al di là dei comportamenti, è una bambina diversa da tutti gli altri, lei stessa si definisce una creatura della notte e questo la rende schiva nei confronti degli altri e al contempo molto solitaria. Il suo carattere però è ben determinato e nonostante la narrazione in terza persona, i suoi pensieri e le sue sensazioni spiccano su tutto il resto, rendendo la storia intrisa delle sue emozioni. Se all’inizio del libro ero un po’ guardinga e cercavo di capire la natura del personaggio senza farmi coinvolgere troppo, dopo una manciata di capitoli pendevo dalle labbra di Serafina, ammaliata dalla sua ingenuità e dal suo istinto, da quelle abilità uniche e da quel modo di pensare fuori dagli schemi.
    Per quanto riguarda le sue origini, ho trovato molto dolce la confessione del padre e soprattutto sono rimasta stupita dal risvolto che il libro ha preso in questo senso. Inoltre, ho amato la complicità che c’è fra i due, quel legame padre-figlia che potrebbe far sciogliere il cuore del più acido lettore…!
    Infine, un altro legame molto tenero è quello che instaura fra Serafina e Braeden Vanderbilt, nipote del padrone della tenuta Biltmore. Un’amicizia nata per caso, ma che lega indissolubilmente i due grazie ai sentimenti che hanno in comune. Amicizia che sarà fondamentale per la crescita di Serafina, che in soli pochi giorni di racconto cambia completamente le sue prospettive e i suoi modi di fare, ma senza cancellare il suo vero io che spicca sempre più forte e sicuro nel corso della narrazione.
    Un libro che parla di un castello, di un misterioso assassino, ma soprattutto dell’incredibile forza di accettare e amare sé stessi. Una storia adatta a grandi e piccini che conserva al suo interno tante emozioni uniche che solo un buon libro può regalare.
    La mia valutazione per Serafina e il mantello nero è di 5/5 perché grazie a questo volume sono tornata bambina, ho giocato all’investigatore, mi sono immersa in atmosfere terrificanti e meravigliose e vorrei solo non averlo finito così in fretta perché ora aspettare il seguito sarà davvero un’impresa…e meno male che potrebbe benissimo essere un autoconclusivo! ><’’
    heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t heart292_thumb7_thumb_thumb_thumb6_t
    Consiglierei questo libro… a chi ha voglia di un libro strutturato come un giallo, ma che nasconde in sé un pizzico di magia e tanto mistero! Intrigante e avvincente, è un libro da leggere tutto d’un fiato, perfetto per chi come me ama rilassarsi a fine giornata, estraniandosi dai problemi e immergendosi in una splendida lettura! 🙂
     
    Curiosità…
    Questo è il primo libro di una trilogia che si compone dei seguenti titoli:
    1. Serafina e il mantello nero (Serafina and the Black Cloak)
    2. Serafina and the Twisted Staff (uscita in lingua originale: 12 Luglio 2016)
    3.Senza titolo (prossima uscita in lingua originale: Luglio 2017)

    Vi lascio infine con il booktrailer del libro che magari vi da una minima idea delle atmosfere, oltre al link per il booktrailer del seguito in cui credo ne vedremo delle belle…Buona visione!! 🙂
     
    Booktrailer Serafina e il manello nero:

     
    Booktrailer Serafina and the Twisted Staff: Clicca qui.
     
    – Franci

  • Potrebbero anche interessarti

    6 Commento

  • Rispondi Ely 23 Luglio 2016 at 15:07

    Wow che atmosfere da favola, e il castello.. E come hai dipinto Serafina! Francy mi hai conquistata anima e cuore! Wow! ❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    • Rispondi Francesca Verde 25 Luglio 2016 at 09:35

      Ciao Ely! ^^ Il merito è del libro che mi ha conquistata! Intrigante e scorrevole, con una protagonista diversa dal solito che rende il tutto molto originale…Bello bello bello! Te lo consiglio..! 😉

  • Rispondi AngelTany 1 Agosto 2016 at 20:13

    Scoprii questo libro tramite il booktrailer su YT ma temevo che fosse troppo "infantile" per i miei gusti. La tua opinione mi rassicura ^_^

    • Rispondi Francesca Verde 1 Agosto 2016 at 20:42

      Sì, il book trailer aveva ingannato anche me, ma ho voluto dare una chance a questo autore perché ho letto molte opinioni positive. Alla fine ne è valsa la pena quindi spero proprio piaccia anche a te! ^^

  • Rispondi Nocturnia 28 Ottobre 2016 at 21:13

    Ciao Franci!
    Finalmente riesco a concedermi un po' di tempo per "sfogliare" un po' il tuo splendido blog ^^
    Mi sono così imbattuta nella segnalazione del secondo libro di questo romanzo e non ho potuto far a meno di venire subito a leggere la recensione del primo.
    Ormai lo sai… ho un debole per i fantasy, il mistery.. ahah e devo dire che questo libro è davvero intrigante.
    Credo proprio che mi lascerò tentare e seguirò il tuo consiglio; non vedo l'ora di leggerlo!

    • Rispondi Francesca Verde 28 Ottobre 2016 at 22:54

      Ciao cara! ^^ Fammi sapere che ne pensi, come ti sembra…a me è piaciuto molto, un libro non troppo complesso da leggere con piacere e come hai visto sono in super trepidazione per l'uscita del secondo..non sono ancora riuscita a fare un salto in libreria, ma immagino di non poter resistere ancora a lungo!! *-*

    Lascia un commento