Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Release Blitz – Recensione | eSTREmo inGAnno – Cristina Vichi

    Buongiorno Readers! Non ho ancora deciso la TBR per Ottobre, ma tra i libri che volevo leggere a Settembre c’era eSTREmo inGAnno, di Cristina Vichi, un paranormal dark che ho appunto letto di recente e che oggi recensisco in occasione del Release Blitz organizzato dall’autrice! πŸ™‚

    Titolo: eSTREmo inGAnno
    Autore: Cristina Vichi
    Editore: Self Publishing
    Data di uscita: 1 Ottobre 2017
    Pagine: 162
    E-book: 2.99 € (Aderisce a Kindle Unlimited)
    Cartaceo: 8.00 €

    CRISTINA VICHI vive a Riccione, insieme al marito e tre figli. Ha sempre amato molto inventare storie, ma dopo la stesura del primo romanzo la scrittura diventa una passione vera e propria. L’incontro con la Editor Emanuela Navone Γ¨ illuminante, perchΓ© le permette di sperimentare l’universo della scrittura con maggior consapevolezza e nuovi stimoli. Quando si conclude un romanzo non conta solo il risultato in sΓ©, ma soprattutto il percorso che l’autore ha compiuto per arrivare a mettere la parola fine alla sua opera. Pagina Facebook: Cristina Vichi Autrice

    TRAMA Nel 1717 una giovane sventurata bruciΓ² viva sul rogo, accusata di stregoneria. Quella drammatica storia fu tramandata nei secoli e il luogo della tragedia prese il nome di Katherine’s City, in memoria della ragazza. Kassy, diciassettenne del 2017, per strane e oscure ragioni si ritrova a vivere in prima persona la storia di Katherine, la Regina Rossa, scoprendo sulla propria pelle veritΓ  dimenticate, segreti inconfessabili e terribili maledizioni. In un susseguirsi di scoperte sempre piΓΉ inquietanti, l’angoscia di Kassy raggiunge l’apice quando capisce che la Regina Rossa non le ha rubato solo il corpo, lei vuole anche la sua anima, lei vuole scambiare i loro destini. Chi brucerΓ  sul rogo in quel terribile 17 ottobre 1717?

    Come ormai avrete capito, il paranormal dark non Γ¨ tanto un mio genere, ma in eSTREmo inGAnno si parla di una specie di viaggio nel tempo e questo Γ¨ sicuramente un argomento che mi prende molto. Quando ho iniziato a leggerlo non avevo aspettative perchΓ¨ volevo davvero godermi la lettura senza i miei soliti pregiudizi e direi che Γ¨ stato un ottimo “piano tattico”.

    In men che non si dica mi sono ritrovata nei panni di Kassy, una protagonista tanto dolce quanto coraggiosa, e con lei sono rimasta sorpresa dalla famosa Regina Rossa, ho combattuto contro la sua malvagitΓ  e mi sono persa piΓΉ volte in un paio di sinceri occhi verdi dal fascino tanto irresistibile quanto proibito.

    Co-protagonista di questa storia Γ¨ la Regina Rossa, ovvero Katherine Wilkinson, una ragazza tanto simile a Kassy nell’aspetto fisico, quanto diversa nell’animo. Un personaggio che nonostante non abbia conquistato le mie simpatie, ho trovato ben strutturato e approfondito in maniera geniale attraverso le pagine del suo diario, senza darle cosΓ¬ troppo spazio nella vicenda, ma facendo sentire la sua malvagia presenza in ogni situazione.

    Kassy arriva dal 2017 e il racconto della Regina Rossa che ha sempre sentito non ha nulla a che vedere con la ragazza selvaggia che si ritrova a fronteggiare. CosΓ¬ come la strega, anche il luogo la sorprende tra regole sociali e abitudini tutt’altro che simili a quelle odierne, e insieme a Kassy anche il lettore non puΓ² far altro che rimanere di stucco di fronte al pensiero popolare. Un periodo storico di ignoranza che conosciamo e che abbiamo studiato, ma che grazie alla naturalezza con cui l’autrice ci trasporta nel passato riusciamo a capire appieno.

    Oltre all’aspetto ideologico, nel corso della lettura vengono spesso richiamati oggetti, usanze e modi di fare e di agire che rendono ancora piΓΉ viva l’esperienza di Kassy e di noi lettori in quell’epoca poco accogliente. Allo stesso modo ci ritroviamo a fronteggiare problematiche poco note dell’epoca che dimostrano la ricerca approfondita svolta dall’autrice durante la stesura del libro. Come ogni storia ambientata nel passato che si rispetti, viene spesso messa in risalto la drammatica situazione delle donne e non mi ha stupito ritrovare anche una storia d’amore dolce e drammatica al contempo, che ammetto mi ha stretto il cuore e rubato una lacrimuccia.

    Oltre ad un salto nel passato, eSTREmo inGAnno si Γ¨ rivelata un’avventura nel millesettecento davvero da brividi, ma soprattutto realistica e imprevedibile come poche altre, ricca di colpi di scena che non voglio assolutamente spoilerare quindi mi limiterΓ² a parlarvi dell’incredibile finale che mi ha lasciata senza parole, per un attimo contrariata ma che ho trovato in effetti un epilogo perfetto e una scelta davvero ardita che richiama al titolo, che stupisce e che rende l’autrice coraggiosa quasi quanto Kassy.

    Altro non posso dire, ma una cosa Γ¨ certa, queste centossessantadue pagine le ho divorate una parola dopo l’altra grazie alla capacitΓ  dell’autrice di creare la giusta suspence e curiositΓ , rimescolando le carte in tavola in modo da dare vita ad una storia appassionante e avvincente. Dopo aver letto il precedente romanzo di Cristina Vichi (QUI la recensione), posso dire di aver trovato grandi miglioramenti e credo che eSTREmo inGAnno – adoro il gioco di lettere nel titolo! *-* – meriti un 4/5, quasi pieni voti per un romanzo che mi ha letteralmente STREGATO! πŸ˜‰

    Consiglierei questo libro…a chi Γ¨ in cerca di una lettura breve ma intensa, travolgente e stravolgente, un continuo cambio di regole e giochetti per un finale che vi lascerΓ  senza parole!

    Ed ora vi invito a fare un bel tour nella blogosfera perchΓ¨ tra il 1 Ottobre ed oggi sono stati numerosissimi i blog partecipanti a questo Release Blitz e, se siete curiosi di conoscere meglio Cristina e il suo nuovo libro, troverete dei contenuti meravigliosamente intriganti! πŸ˜‰

  • Potrebbero anche interessarti

    1 Commento

  • Rispondi Cristina Vichi 4 Ottobre 2017 at 15:35

    Grazie mille, <3

  • Lascia un commento