Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Recensione (Tu leggi? Io scelgo!) | L’incastro (im)perfetto – Colleen Hoover

    Buongiorno Readers! Anche questo mese partecipo alla rubrica Tu leggi? Io scelgo! nata dalla collaborazione di diverse lit-blogger per ampliare i propri confini letterari…di cosa si tratta? Ve lo spiego subito! πŸ˜‰

    Questa iniziativa mensile consiste nel creare una catena tra i partecipanti, scegliendo una lettura tra le recensioni del blog di un’altro blogger. Sembra complesso ma non lo Γ¨ poi molto. Per la lettura di Maggio ho potuto scegliere tra le letture di Manuela Menna, collaboratrice presso Le mie ossessioni librose, e tra tutte le sue recensioni ho deciso di leggere L’incastro (im)perfetto di Colleen Hover, un romanzo inrigante e coinvolegnte che ancora una volta conferma le grandi capacitΓ  dell’autrice…ma prima di perdermi in chiacchiere, ecco qualche informazione in piΓΉ su questo libro e la mia recensione subito sotto! πŸ˜‰

    Titolo: Lincastro (im)perfetto
    Autore: Colleen Hoover
    Editore: Leggereditore
    Data di uscita: 27 Agosto 2015
    Pagine: 301
    Cartaceo: 6.90 € E-book: 4.99 €
    (Compralo su Amazon)

    COLLEEN HOOVER Γ¨ un’affermata scrittrice di romanzi di genere New Adult, con cui Γ¨ stata in vetta alle classifiche del New York Times. Il suo Le coincidenze dell’amore Γ¨ stato nella top ten degli ebook piΓΉ venduti per oltre un mese e il successo Γ¨ stato tale da incoraggiarla a scrivere la storia dal punto di vista del protagonista maschile, cosΓ¬ Γ¨ nato Le sintonie dell’amore. Sono poi stati pubblicati Forse un giorno, L’incantro (im)perfetto e Le confessioni del cuore.

    SINOSSI Quando Tate Collins trova il pilota Miles Archer svenuto davanti alla sua porta di casa, non Γ¨ decisamente amore a prima vista. Non si considerano neanche amici. CiΓ² che loro hanno, perΓ², Γ¨ un’innegabile reciproca attrazione. Lui non cerca l’amore e lei non ha tempo per una relazione, ma la chimica tra loro non puΓ² essere ignorata. Una volta messi in chiaro i propri desideri, i due si rendono conto di aver trovato un accordo, almeno finchΓ¨ Tate rispetterΓ  due semplici regole: mai fare domande sul passato e non aspettarsi un futuro. Tate cerca di convincersi che va tutto bene, ma presto si rende conto che Γ¨ piΓΉ difficile di quanto pensasse. SarΓ  in grado di dire di no a quel sexy pilota che abita proprio accanto a lei?

    Anche questo mese mi sono gettata su un libro di genere romance e ancora una volta su un New Adult, ma non ho davvero resistito alla curiositΓ  di scoprire se Colleen Hoover Γ¨ un’autrice incredibile come avevo giΓ  constatato leggendo 9 Novembre. Temevo in effetti di essermi troppo lasciata prendere dalle emozioni nella precedente lettura, eppure non ha deluso le mie aspettative in questo suo secondo libro che ho affrontato.

    La lettura Γ¨ stata anche questa volta estremamente scorrevole, un precipitoso viaggio tra le pagine che ho divorato una dopo l’altra come fossero ciliegie, arrivando all’epilogo affamata di veritΓ  e col cuore in subbuglio per le sensazioni provate durante la lettura. Lo stile Γ¨ fluido e coinvolgente, e i punti di vista che alternano le voci dei due protagonisti rendono il tutto piΓΉ intenso. Nel presente Γ¨ Tate a narrare le vicende che si susseguono da quando incontra Miles, che Γ¨ invece la voce del passato, un narratore che ci coinvolge in maniera sempre piΓΉ devastante nella sua realtΓ  di sei anni prima, un lento crescere di gioia e sofferenza, in pieno stile Hoover.

    Miles Archer Γ¨ un personaggio che non avrei saputo apprezzare senza leggere del suo passato. Conoscere la sua storia Γ¨ stato fondamentale per capire i suoi comportamenti nel presente che altrimenti mi avrebbero solamente infastidita, da romantica femminista quale sono. Il suo carattere forte e determinato all’apparenza sembra sgretolarsi ad ogni capitolo e il dolore del passato che ha racchiuso dietro un muro sembra farsi sempre piΓΉ presente, tormentandolo e struggendo noi lettori per non poter dire cosa succede nel suo animo alla povera Tate che non puΓ² far altro che esserci per lui nell’unico modo che puΓ².

    Tate Collins, una donna forte che nella sua tenacia ha un cuore d’acciaio, grandi e piccole speranze che si affollano in lei senza mai trapelare troppo se non nelle sue parole che pagina dopo pagina fanno quasi male per ciΓ² che le sta accadendo, per l’amore che non riesce a raggiungere e il dolore che non riesce a sconfiggere. Una donna che d’altra parte mi Γ¨ sembrata a tratti una marionetta tra le braccia di Miles, ma d’altronde l’amore fa fare questo e altro, quando poi di mezzo c’Γ¨ la passione Γ¨ difficile rimanere lucidi e man mano che prosegue la lettura non solo cambiano i comportamenti di lei nei confronti di lui, ma matura anche una nuova consapevolezza che non fatica ad accettare. Questo conflitto interiore mi ha fatto adorare Tate e il suo semplice bisogno di essere amata, nonostante tutto.

    Un amore quindi che cresce e viene frenato al contempo da entrambi, un’altalena di emozioni che oscilla da un capitolo all’altro, e se Tate Γ¨ fuoco puro, Miles non puΓ² essere altro che ghiaccio, una fredda distesa di speranze infrante che si aggrappa alla vita nascondendosi dietro una fortezza di sotterfugi e frasi vietate, regole personali e regole imposte a chi gli sta attorno. Una storia di opposti e di contrasti, di veritΓ  non dette e di un passato che pesa come un macigno anche su chi quel passato non l’ha mai nemmeno conosciuto.

    “Cerco di proteggere il mio cuore da lui, ma Γ¨ inutile: anche se so che prima o poi lo spezzerΓ , continuo a permettergli di riempirlo. Ogni volta che sono con lui lo riempie di frammenti di sΓ©, e piΓΉ continuerΓ  a farlo, piΓΉ doloroso sarΓ  quando me lo strapperΓ  dal petto.”

    Come sempre, un racconto che grazie alla penna di Colleen Hoover assume forme indimenticabili, vicende che quasi non hanno identitΓ  di luogo o tempo ma che riescono comunque ad essere implacabili e tangibili grazie alla capacitΓ  dell’autrice di accendere curiositΓ  e attenzione nel lettore, ammaliare e far emozionare con poche semplici parole e poi con frasi e pagine da leggere tutto d’un fiato.

    Un libro cui non riesco a dare un voto inferiore a un pieno 5/5, che tuttavia avrebbe avuto bisogno piΓΉ spazio per l’epilogo, dopo tutta quella sofferenza, quella dolcezza e quella passione alternati a momenti struggenti e quasi drammatici.

    Consiglierei questo libro…a chi Γ¨ in cerca di emozioni forti ed intense, a chi ha bisogno di una storia leggera ma profonda, coinvolgente ed estenuante, a chi ha bisogno di perdersi tra le parole e di ritrovarsi in un finale pieno di tutto.






    Un libro che ho adorato, in ogni sua parte, e che sono davvero felice di aver trovato tra le letture di Manuela perchΓ¨ Γ¨ stata la scusa per leggerlo dopo tutto questo tempo! πŸ™‚

    E adesso vi saluto, ma non prima di avervi lasciato il calendario di Maggio di questa rubrica che spero seguirete con entusiasmo, magari scoprendo come me dei titoli inaspettatamente intriganti e coinvolgenti! 

  • Potrebbero anche interessarti

    9 Commento

  • Rispondi Leen Williams 3 Maggio 2018 at 13:09

    Questo libro rientra nella TOP5 dei miei libri preferiti della Hoover e sono contentissima che ti sia piaciuto così tanto *-*
    Mi hai fatto venire voglia di rileggerlo, ahah

  • Rispondi Dolci 3 Maggio 2018 at 13:09

    Io adoro la Hoover. Finora li ho letti tutti e aspetto che traducano altro!

  • Rispondi Chicca Blog Librintavola 3 Maggio 2018 at 13:17

    Ohhh bello questo. Adoro Tate e Miles e poi li ritroviamo anche in 9 novembre. Bellissima sveltse bellissima recensione

  • Rispondi Stefania Crepaldi 3 Maggio 2018 at 13:48

    Ormai lei Γ¨ davvero una garanzia. Quando ho voglia di leggere un romanzo intenso e struggente, pesco tra il mucchio della Hoover. Non mi delude mai! Questo suo romanzo in particolare mi manca, quindi lo recupererΓ² al piΓΉ presto.

  • Rispondi CHIARA ROPOLO 4 Maggio 2018 at 08:36

    questo Γ¨ il mio preferito di questa autrice, mi ha toccato proprio nel profondo. Che bello che con questa rubrica recuperiamo letture, mi fa tanto piacere

  • Rispondi Manuela Menna 5 Maggio 2018 at 15:44

    quando ho visto il libro ho detto: "Bello, uno dei miei libri preferiti!" e poi leggo che lo hai scelto tra le mie letture… Γ¨ sicuramente uno dei migliori (se non il migliore) della Hoover. Io lo ho adorato e in alcune parti l'ho sentito "mio"… alcune frasi le ho anche inviate alla persona che mi era tornata in mente leggendo questo romanzo… amo Miles alla follia…

  • Rispondi Erica Libri al caffΓ¨ 6 Maggio 2018 at 17:13

    Adoro questo libro, Γ¨ il mio preferito della Hoover!! Una storia intensa, a tratti rude ma molto coinvolgente e con un personaggio maschile che mi Γ¨ entrato nel cuore

  • Rispondi Laura 8 Maggio 2018 at 08:22

    Non conosco questi libri e l'autrice. Grazie a questa rubrica scopro ogni giorno letture interessanti.

  • Rispondi Rosaria Sgarlata 8 Maggio 2018 at 13:39

    Dici che valga la pena leggerlo?

  • Lascia un commento