Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    GDL – IL TRONO DI GHIACCIO | L’Assassina e il Signore dei Pirati (Throne of Glass #0.1)

    Buongiorno lettori! Oggi ho l’onore di dare il via alla discussione del gruppo di lettura de La Lama dell’Assassina, prequel della serie Il Trono di Ghiaccio di Sarah J. Maas. Se vi siete persi la presentazione dell’iniziativa, vi rimando al post iniziale (cliccate QUI) nel quale troverete tutte le info riguardo il gruppo di lettura dell’intera serie.

    Per chi non lo conoscesse, il libro prequel si compone di cinque novelle, ognuna con protagonista Celaena Sardothien e con alcuni personaggi poi presente nei libri principali. Ma adesso, concentriamoci sull’argomento di oggi e la novella prequel con cui ha avuto inizio la lettura è L’Assassina e il Signore dei Pirati

    L’ASSASSINA E IL SIGNORE DEI PIRATI
    L’Assassina e il Signore dei Pirati è un racconto sostanzioso, ricco sotto ogni punto di vista che mi ha subito incuriosita, catturando tutta la mia attenzione.  In particolare ho trovato interessante conoscere nuovamente la protagonista, la sua arroganza, ma anche quelle poche debolezze che la rendono umana, nonostante tutto.

    L’autrice ci catapulta immediatamente nel mondo di Celaena, senza se e senza ma, come se fossimo già a conoscenza di ogni particolare, e con maestria ammetto che ci riesce alla grande, con giusto qualche indizio e dettaglio a rendere completa la nostra visione.

    Tuttavia è sulla protagonista che la mia attenzione si è concentrata, in effetti ho avuto qualche dubbio fin dalle prime pagine perchè quella sua arroganza caratteristica e la sua totale sicurezza di sé sono per certi versi snervanti, ma probabilmente ad essere Celaena Sardothien, anche io tratterei il mondo una manica di idioti incapaci! 
    Ammetto però, che rispetto all’adorare la sua perfezione, ho trovato più interessante notare quelle piccole debolezze dietro la maschera che come ho detto la rendono umana, difetti che la trasformano in una protagonista per cui fare il tifo, con cui provare a immedesimarsi.
    La sua rivalità con Sam mette poi un pizzico di brio al racconto che già pullula di scene d’azione e di adrenalina. In effetti, non mi aspettavo che un racconto tanto breve potesse essere tanto intenso a livello di azione e trama, eppure sono rimasta sulle spine praticamente dall’inizio alla fine, leggendolo in un pomeriggio scarso.

    Naturalmente la penna della Maas è un ottimo motivo per adorare anche questa novella, perchè come sempre il suo stile è a dir poco coinvolgente, un mix di adrenalina e di emozioni che non fanno altro che ingolosire il lettore a proseguire la letturaadesso in effetti, vorrei finire di leggere le altre quattro novelle per poi affrontare con entusiasmo il primo libro, fiondandomi nel pieno dell’azione (e poi lo ammetto, non vedo l’ora di leggere del mio adorato Cahol )!

    E dopo questo mio sproloquio, ecco il programma per la lettura LA LAMA DELL’ASSASSINA, lettura di settembre che affronteremo in cinque tappe di discussione:

    17/09/2018 – L’ASSASSINA E IL SIGNORE DEI PIRATI discussione su Libri, libretti, libracci
    20/09/2018 – L’ASSASSINA E LA GUARITRICE discussione su La cercatrice di storie
    23/09/2018 – L’ASSASSINA E IL DESERTO discussione su Hook a Book
    26/09/2018 – L’ASSASSINA E IL MALE discussione su The Paradise of Books
    29/09/2018 – L’ASSASSINA E L’IMPERO discussione su Books Like If It’s Raining


    (Naturalmente è un GDL abbastanza libero quindi se preferite aspettare di aver letto gli altri libri potete farlo)


    Ma adesso ditemi, cosa ne pensate di questo primo assaggio della serie?

    Sono davvero curiosa di conoscere la vostra opinione, quindi, via alle chiacchiere librose!! 😉 
  • Potrebbero anche interessarti

    9 Commento

  • Rispondi Giusy P. 17 Settembre 2018 at 08:06

    Felice che ti sia piaciuto! Concordo con te e ammetto che, rispetto alla prima volta, mi è piaciuto di più!

  • Rispondi Sofia 17 Settembre 2018 at 08:28

    Anche a me è piaciuta molto questa novella e in 70 pagine la Maas riesce davvero, non solo a introdurci i personaggi in modo completo ma anche ad architettare un'ottima storia da capo a coda, piena di azione e colpi di scena. Nonostante io tifassi per lei per l'intera novella, il personaggio di Celeana non mi ha convinta al 100%.. troppo arrogante e mi è venuto spontaneo fare il paragone con i personaggi di Six of crows di Leigh Bardugo, che hanno la sua età e che sono decisamente su un altro livello di maturità. Comunque il mio personaggio preferito è Sam e credo proprio che la storyline romance sia dietro l'angolo X'D

  • Rispondi Alessandra P. 17 Settembre 2018 at 11:48

    Non è il mio racconto preferito della raccolta ma condivido ogni parola, in poche parole la Maas ci fa entrare nella storia come ci fossimo già da 100 pagine..
    La mia parte preferita è stata il sottile cambiamento che, pagina dopo pagina, c'è stato nel rapporto tra Celaena e Sam: dall'odio, quasi ingiustificato, alla graduale comprensione che pian piano è sembrata diventare un'amicizia.. quanto li ho amati!
    Celaena non sempre è un personaggio facile da digerire, a volte la sua spocchia e arroganzai hanno infastidita, ma scoprire anche la sua umanità me l'ha fatta piacere molto di più! ^-^

  • Rispondi Elsa 17 Settembre 2018 at 12:15

    Io adoro quando Celaena fa la spocchiosa, mi diverte tantissimo! ^_^

  • Rispondi Jhose 17 Settembre 2018 at 12:55

    Io ho iniziato la saga proprio con questo racconto. L'ho trovato molto bello, mi piace il carattere astioso della protagonista e il suo rapporto con Sam. Anche i primi inizi sul tipo di mondo dove vivono. Mi è piaciuto anche il "cattivo" della situazione

  • Rispondi Arya M. 19 Settembre 2018 at 08:18

    Sicuro il racconto che mi è piaciuto di meno ma è comunque un ottimo inizio secondo me e non ti fa sentire "spaesato"! Poi ho adorato subito Celaena e Sam *_*

  • Rispondi sorairo 19 Settembre 2018 at 08:52

    Io i racconti li ho letto dopo il primo libro e allora hanno più senso, anche se di fatto sono prequel.
    Mi piace il messaggio che traspare dalla novella. Sarà pure un'assassina, ma di umanità ne ha da vendere e ha fatto la cosa giusta. Magari accadesse lo stesso nella realtà.
    Prima novella magistrale e ben organizzata per tempi e avvenimenti. Tante novelle sembrano scritte tanto per o sono brevissime,manco te le sei gustata. Questa invece è splendida.

  • Rispondi Vivere Tra Le Righe 19 Settembre 2018 at 19:29

    Ciao Francy! Devo ammettere di avere avuto qualche perplessità sia sulla protagonista, come giustamente dicevi tu, che sulla novella in generale: non sono riuscita ad empatizzare più di tanto, Celaena mi risulta estremamente snervante, senza salvezza ahah
    Non sono certa di poter apprezzare a fondo questa storia ma è davvero troppo presto per dirlo, spero che proseguendo nella lettura la mia idea iniziale possa cambiare <3

  • Rispondi un libro e una tazza di tè 20 Settembre 2018 at 12:22

    Preparati..preparati a mille emozioni diverse e fortissime. Ho adorato questo libro e, sebbene all'inizio la detestassi, ho adorato Caelena e poi.. Sam.. Va bè basta! Inizia già a comprare tutta la saga ahahah

  • Lascia un commento