Libri, Libretti, Libracci
  • Blogtour

    Il Re Malvagio, di Holly Black – Parliamo del mondo Faerie

    Buongiorno lettori! Quanti di voi sono in attesa del sequel de Il principe crudele? Ebbene, domani arriverà finalmente in libreria con il titolo de IL RE MALVAGIO, volume con cui Holly Black riuscirà ancora una volta ad affascinarci, giocando con le creature leggendarie del piccolo popolo e regalandoci una protagonista fuori da ogni schema! Per festeggiare quest’uscita librosa noi blogger abbiamo organizzato un evento della durata di un mese che si suddivide in blog tour e review tour.

    Qualche giorno fa è iniziato il blog tour e questa che ho l’onore di ospitare è la sesta tappa e parliamo del mondo FAERIE, sapete con esattezza di cosa si tratta? Per chi fosse curioso, approfondiamo subito! 😉
    Ma prima di parlarvi più nel dettaglio di queste leggendariecreature protagoniste della serie The Folk of the Air di Holly Black, vorrei ringraziare la casa editrice per aver messo a disposizione le copie per l’evento, e un grande grazie soprattutto a Barbara di Who is Charlie? che anche questa volta  ha organizzato un magnifico evento!

    Ma torniamo a Il Re Malvagio, ecco qualche info sul libro e poi parliamo del mondo FAERIE!

    TITOLO Il Re Malvagio (The Folk of the Air #2)
    AUTORE Holly Black
    EDITORE Mondadori
    DATA DI USCITA 24 Settembre 2019
    PAGINE 276
    CARTACEO 19.00 € | E-BOOK 9.99 €
    (CLICCA SULLA COPERTINA PER ACQUISTARLO)

    Per tenere al sicuro il fratello più piccolo, Jude è stata costretta a legare a sé Cardan, il re malvagio, mettendogli a disposizione, in cambio, il proprio potere, indispensabile per mantenere saldo il trono. Ma per la ragazza la convivenza con lui non è affatto semplice, visto che alla già difficile situazione della corte, dove le alleanze sono tutto tranne che stabili, si somma l’estrema imprevedibilità di Cardan. Quest’ultimo, infatti, incapace di liberarsi della fascinazione che prova per Jude, fa di tutto per umiliarla e comprometterne la credibilità. Inoltre, qualcuno di molto vicino alla ragazza sta per tradirla, minacciando la sua vita e quella di chiunque lei ami. Venuta a conoscenza del pericolo imminente, Jude, sempre in lotta coi suoi sentimenti per Cardan, si lancia alla ricerca del traditore…

    FAIRY o FAERIE?

    Negli ultimi anni sono arrivati nelle nostre librerie fantasy sempre più particolari, alcuni legati alle leggende celtiche, e in effetti è proprio da queste che Holly Black ha tirato fuori i protagonisti dei suoi più celebri romanzi. In particolare in questo post come accennato parliamo della serie The Folk of the Air di cui abbiamo avuto occasione l’anno scorso di leggere Il principe crudele ed ora finalmente il seguito, IL RE MALVAGIO, che uscirà per l’appunto domani.Se avete già letto il primo libro della serie o ad esempio Nel profondo della foresta della stessa autrice, saprete dunque di che tipo di creature stiamo parlando, ma la differenza non è mai troppo chiara, ecco quindi che ho pensato di addossami l’onere di approfondire l’argomento in occasione di questo blogtour…ah, come sono magnanima!

    Le leggende celtiche narrano di faerie, creature che potremmo definire fatate, ma che in effetti si distinguono ampiamente dalle fate.

    Nella nostra lingua la traduzione è stata fin da subito errata in quanto per fate (fairy in inglese) si intendono quelle piccole creature alate che nella tradizione hanno il compito di proteggere gli umani, coprire il ruolo di “angeli custodi”, ecco dunque probabilmente il motivo delle ali, e la dolcezza legata all’idea di fata. La stessa tradizione cinematografica/letteraria moderna ci ha presentato le fate come creature dalle quali essere attratti, anche delle madrine se vogliamo pensare alla Trilly di Peter Pan, e non è da dimenticare che le fate sono rappresentate sempre al femminile. 
    Ma non è questo il genere di personaggio che ritroviamo nella serie The Folk of the Air.

    Le creature fatate di cui ci parla Holly Black sono dunque faerie, esseri leggendari che con gli umani hanno in comune unicamente l’aspetto fisico, sebbene ci sono determinanti dettagli che rendono i fae incredibilmente affascinanti, riconoscibili ed estremamente superiori per prestanza fisica.
    Tuttavia le due specie sono chiaramente connesse: mentre gli uomini possono rimanere unicamente affascinati dai fae, bramare quel mondo invisibile e apparentemente meraviglioso in cui questi ultimi vivono, le creature faerie sono irrimediabilmente incuriositi dagli umani, spesso divertiti, incapaci come sono di comprendere la mortalità.

    Mortalità e immortalità è in definitiva il grande divario che c’è tra i due tipi di esseri. La mortalità dona agli uomini la loro umanità per l’appunto, mentre l’immortalità rende i fae a tratti freddi e calcolatori, ma soprattutto spregiudicati e crudeli nella maggior parte delle storie che conosciamo.

    Parlando di faerie è poi bene distinguere tra Seelie e Unseelie, una differenza che non conoscevo e che invece sembra essere estremamente rilevante quando ci addentriamo tra questi esseri leggendari.
    In particolare la categoria Seelie è più selettiva, mentre quella Unseelie raccoglie qualunque essere con un minimo di origine fae. Bisogna infatti sottolineare che non ci sono limiti per i faerie che possono dunque procreare con qualsiasi altro essere faerie, con le dovute conseguenze naturalmente, dando vita ad ogni più grottesca creatura.

    Seelie o Unseelie, la natura selvaggia e indomabile dei faerie si traduce in totale assenza di regole, a eccezione di quelle dettate da una sorta di codice non scritto, su cui spesso gli autori di narrativa fantasy giocano e aggrovigliano i loro racconti. Questo loro carattere è probabilmente quello che (forse più dell’immortalità) rende queste creature diverse dagli umani, terrificanti e affascinanti al contempo.

    Non avrei mai pensato di appassionarmi tanto all’argomento, eppure tra leggende e fonti varie si potrebbe fare un grande studio, sarebbe interessante analizzare l’origine di queste creature fantasiose e approfondire meglio, ma prima abbiamo un meraviglioso libro da leggere: Il Re Malvagio è un sequel troppo atteso per perdersi in certi meandri leggendari!

    E adesso vi saluto, ma vi invito a seguire tutte le tappe del blogtour per conoscere meglio la serie THE FOLK OF THE AIR e questo secondo meraviglioso volume, trovate cliccando qui sotto il calendario dell’evento:

    CALENDARIO BLOG TOUR IL RE MALVAGIO

    Nel frattempo sono curiosa di sapere se avete letto il precedente libro e se conoscevate il mondo Faerie! ^^

    franci
  • Potrebbero anche interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento