Libri, Libretti, Libracci
  • Recensione / Review Party

    Il priorato dell’albero delle arance – Samantha Shannon

    Buongiorno! Oggi parliamo di un’uscita attesissima, ovvero IL PRIORATO DELL’ALBERO DELLE ARANCE di Samantha Shannon, un fantasy super chiacchierato che Mondadori ha portato da noi proprio la scorsa settimana. Personalmente ho avuto un rapporto di amore e odio con questa lettura, ma ho apprezzato la determinazione di questa autrice e soprattutto la sua capacità di coinvolgermi così tanto nel suo mondo letterario. Ma adesso, bando alle ciance, vi lascio qualche dettaglio su libro e Review Party e poi il mio pensiero su questa lettura! 😉

    Ringrazio di cuore Raffaella di The Reading’s Love che ha organizzato l’evento, con tutte le fatiche del caso, e la casa editrice per la copia omaggio da leggere in anteprima. Questa edizione firmata Oscar Fantastica è meravigliosa, la storia incredibile e la copertina mi conquista nuovamente ogni volta che la guardo, splendida davvero! Ma ecco qualche informazione più dettagliata…

    TITOLO Il priorato dell’albero delle arance
    AUTORE Samantha Shannon
    EDITORE Mondadori
    DATA DI USCITA 30 Novembre 2019
    PAGINE 816
    CARTACEO 26.00 €  |  E-BOOK 10.99 €
    (CLICCA SULLA COPERTINA PER ACQUISTARLO)

    Samantha Shannon è nata a Londra nel 1991. Nel 2013 ha pubblicato La sognatrice errante, il primo dei sette volumi della serie La stagione della Falce, a cui sono seguiti The Mime Order nel 2015 e The Song Rising nel 2017, tutti bestseller internazionali, tradotti in ventisei lingue. Imaginarium Studios, inoltre, ne ha acquisito i diritti cinematografici. Il Priorato dell’Albero delle Arance è il quarto romanzo dell’autrice.

    LA CASATA DI BERETHNET ha regnato sul Reginato di Inys per mille anni. Ora però sembra destinata a estinguersi: la regina Sabran Nona non si è ancora sposata, ma per proteggere il reame dovrà dare alla luce una figlia, un’erede. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell’ombra e i tagliagole inviati a ucciderla da misteriosi nemici si fanno sempre più vicini. A vegliare segretamente su Sabran c’è però Ead Duryan: non appartiene all’ambiente della corte e, anche se è stata istruita per diventare una perfetta dama di compagnia, è in realtà l’adepta di una società segreta e, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys.
    Al di là dell’Abisso, in Oriente, Tané studia per diventare cavaliere di draghi sin da quando era bambina. Ma ora si trova a dover compiere una scelta che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. In tutto ciò, mentre Oriente e Occidente, da tempo divisi, si ostinano a rifiutare un negoziato, le forze del caos si risvegliano dal loro lungo sonno.

    RECENSIONE

    IL PRIORATO DELL’ALBERO DELLE ARANCE non è un fantasy la cui pubblicazione in Italia è passata inosservata. La sinossi è fin da subito intrigante e l’hype che si è creato intorno alla sua uscita hanno sicuramente incentivato una certa dose di aspettative. Io per prima ero estremamente entusiasta di affrontare questa lettura, eppure devo ammettere di essermi sentita in qualche modo frenata.

    Complice di questa sensazione, sicuramente, è l’autrice che ci catapulta fin dalle prime pagine in un mondo ricco di dettagli, tanto che a tratti è facile sentirsi sopraffatti da tutti i nomi e i termini diversi che affollano questa lettura, tuttavia questa estremizzazione di dettagli arricchisce al contempo la storia dandole una certa profondità e rendendo notevolmente vivida l’atmosfera. Gli stessi personaggi sono raccontati dettagliatamente, così come le relazioni politiche e religiose dei diversi paesi.

    Tutto ciò è legato al fatto che i quattro punti di vista che si alternano di capitolo in capitolo riguardano quattro protagonisti ognuno proveniente da un angolo diverso del mondo ideato da Samantha Shannon, con cultura e religioni diverse ancora, nella prima parte in effetti è stato un po’ come leggere quattro romanzi separati, ed è stato interessante vedere come nonostante ciò l’uno andasse man mano a completare l’altro. L’autrice ha intrecciato le loro storie in modo graduale, cosa che ho apprezzato molto perché mi ha dato modo di conoscere molto bene questi personaggi e legarmi emozionalmente a ognuno di loro. Oltre ai protagonisti, Il Priorato dell’albero delle arance ha un’infinità di altri personaggi che ricoprono ruoli utili (e non) alla storia la cui presenza trovo abbia leggermente creato confusione, una sorta di sovrabbondanza che si è purtroppo rivelata a tratti fastidiosa.

    Assolutamente meravigliosa è stata invece la presenza dei draghi. L’autrice ha inserito in questa storia una miriade di creature draconiche che hanno reso questo fantasy indimenticabile. Nulla a che vedere con “il drago” nella sua semplice e prevedibile veste perché Samantha Shannon ha dato spazio a questi esseri nella trama stessa, dando loro connotazioni leggendarie, ma anche voraci, subdole e inquietanti. Una prospettiva che ho amato proprio perché si pone al di fuori dei soliti schemi, dando a ogni razza e sotto-specie un proprio carattere e un diverso livello emozionale.

    Un fantasy sicuramente complesso, non tanto per gli intrecci della trama che sono invece chiari e ben definiti, ma per la mole di informazioni che l’autrice fornisce su ambientazione e personaggi. Tanti dettagli che sono in realtà anche il punto forte del romanzo, perché rendono estremamente vivida l’ambientazione e l’atmosfera, dandoci uno scorcio meravigliosamente coinvolgente di un mondo letterario difficile da abbandonare a fine lettura.

    IL PRIORATO DELL’ALBERO DELLE ARANCE è un libro che consiglio a chi ama una forte caratterizzazione dell’ambientazione nei fantasy, a chi adora i draghi el contempo anche a chi è stufo di vedere queste creature sempre nello stesso identico ruolo.

    Ed ora vi saluto, vado a immergermi nella #UBBREADATHON con la lettura del Meraviglioso Mago di OZ, nel frattempo…

     sono curiosa di sapere se leggerete “il priorato”, se vi ispira e quanto da 1 a 10 amate i draghi e i loro simili 

    Io dopo questa lettura sono ancora più innamorata di queste creature! ♥

    franci
  • Potrebbero anche interessarti

    1 Commento

  • Rispondi Buona lettura 7 Dicembre 2019 at 01:50

    Adoro i draghi… non me lo faccio perdere 🙂

  • Lascia un commento