Libri, Libretti, Libracci
  • Recensione

    Scarlet, di Marissa Meyer (Lunar Chronicles #2)

    Buongiorno lettori! Oggi vi racconto di una delle mie ultime letture, ovvero SCARLET, secondo libro della serie Cronache Lunari di Marissa Meyer, una lettura di genere fantasy, tendente al fantascientifico e, come ogni libro della serie, con alla base un retelling in questo caso della favola di Capuccetto Rosso, mentre il primo libro Cinder aveva molti punti in comune con la fiaba di Cenerentola. Ma bando alle chiacchiere, ecco la scheda libro seguita dalla mia recensione! πŸ˜‰

    TITOLO Scarlet (Cronache Lunari #2)
    AUTORE Marissa Meyer
    EDITORE Mondadori
    PAGINE 427
    DATA DI USCITA 30 Aprile 2013
    E-BOOK 4.99 €
    (CLICCA SULLA COPERTINA PER SCOPRIRE DOVE ACQUISTARLO)

    Marissa Meyer è nata nel 1984, ed è da sempre appassionata di fantascienza. Le sue storie prendono vita nel suo studio disseminato di oggetti da fiaba vintage, ma quando scrivere assomiglia troppo a un lavoro serio, rimane a lavorare a letto col suo portatile e una tazza di caffè. Vive a Tacoma, nello stato di Washington, con il marito e due gatti.

    Anno 126, Terza Era. Androidi e umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna. Cinder, giovane cyborg e legittima erede al trono lunare, evade dalla prigione in cui Γ¨ stata rinchiusa per partire alla volta di Parigi, alla ricerca della donna che in passato l’ha nascosta dalla malvagia Regina Levana. Il suo destino si intreccia a quello di Scarlet, giovane contadina francese costretta ad abbandonare la sua fattoria per ritrovare la nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Insieme, con l’aiuto dell’ambiguo Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e dell’affascinante cadetto Carswell Thorne, Scarlet e Cinder scopriranno di dover combattere un nemico comune: la Regina Levana, pronta a scatenare la guerra per indurre il principe Kai a sposarla e affermare la supremazia dei Lunari sulla Terra. Vigilata da una luna ostile e minacciosa, Scarlet, moderna Cappuccetto Rosso, dovrΓ  attraversare una cittΓ  insidiosa come il profondo del bosco, e scoprire se dietro il conturbante Wolf si nasconde un alleato… o un predatore.

    RECENSIONE

    SCARLET, secondo libro delle Cronache Lunari riprende la storia esattamente da dove l’avevamo lasciata, aggiungendo perΓ² fin da subito un nuovo punto di vista ovvero quello di Scarlet, protagonista indiscussa di questo volume della serie, le cui vicende andranno presto a intrecciarsi con quelle dei protagonisti che avevamo giΓ  conosciuto nel libro precedente, ovvero Cinder.

    La storia mantiene la stessa meravigliosa ambientazione di un mondo futuristico lontano, in un’atmosfera ricca di intrighi politici e fattori fantastici grazie alla presenza di alcuni poteri sovrannaturali mai spiegati nello specifico dall’autrice che perΓ² sembrano a detta di alcuni personaggi avere una spiegazione scientifica e fisica. Un aspetto che pone la serie a cavallo tra il fantasy e la fantascienza, mentre nella trama di questo secondo libro si delineano i punti chiave della favola di Capuccetto Rosso, a partire da Scarlet la protagonista che indossa perennemente una felpa rossa e che si ritrova a dover partire alla ricerca della propria nonna, cosΓ¬ come Wolf ovvero quello che sarΓ  il compagno di viaggio di Scarlet e che ricoprirΓ  un ruolo ambiguo, ma molto affascinante.Β 

    Β«Wolf, lupoΒ» bisbigliΓ² tra sΓ© e sΓ© mentre l’acqua cominciava a filtrare. LasciΓ² che la parola persistesse, sentendosela sulle labbra. Per alcuni, una bestia selvaggia, un predatore, una scocciatura. Per altri, un animale timido, troppo spesso frainteso dall’uomo.
    Avvertiva ancora un senso di malessere alla bocca dello stomaco. NonΒ riusciva a cancellare il ricordo di lui dalla testa, mentre quasi uccideva il suo avversario davanti a tutti quegli spettatori, prima di scappare tra i campi come un uomo posseduto.

    Punti chiave che rendono questo libro anche un retelling e che sono perΓ² affiancati e intrecciati ad innumerevoli altre situazioni grazie alle quali la narrazione ha un costante ritmo vivace ed effervescente, ricca di colpi di scena e sorprendenti rivelazioni. Una cosa che non manca certo alla Meyer Γ¨ la capacitΓ  di creare suspense, intrecciando piΓΉ storie e fili della trama per dare forma a un tessuto intrigante e “gustoso”. Una lettura che in effetti si divora in poche ore perchΓ¨ la scrittura dell’autrice Γ¨ fluida e scorrevole, il coinvolgimento del lettore talmente alto da non riuscire ad allontanarsi per troppo tempo dai protagonisti.

    Personaggi che rendono questo racconto ancora piΓΉ speciale, perchΓ¨ rivestono degli stereotipi, ma allo stesso tempo sono interessanti e arricchiti da scelte, storie e caratteri del tutto originali. Sono quasi tutti protagonisti forti, ma non mancano quelli dalla lingua tagliente, chi fa dell’ironia e chi Γ¨ serioso e incredibilmente solitario.Β 

    Tra le new entry rispetto a Cinder, di estremamente interessante e sottovalutato a mio avviso c’Γ¨ Thorne, un personaggio che ha il ruolo di alleggerire l’atmosfera e che ho trovato particolarmente ben riuscito. Ma in generale, i personaggi di questa serie sono tutti bene o male protagonisti cui Γ¨ facile affezionarsi, ammirare e in alcuni casi adorare (non vi dico che crush spaziale mi sono presa per Wolf…).

    Nel complesso Γ¨ stata quindi una lettura splendida, che consiglio a chi ama i retelling e il genere fantascientifico con l’aggiunta di qualche intrigo politico, ma soprattutto a chi ha giΓ  potuto apprezzare il primo libro. In questo volume la storia inizia ad essere piΓΉ complessa e il retelling di Cenerentola lascia il posto a quello di Cappuccetto Rosso in modo coerente e armonioso, un aspetto che secondo me rende ancora piΓΉ magica questa lettura.

    Una lettura che ho amato, che mi ha fatto riscoprire la serie delle Cronache Lunari lasciandomi ancora abbastanza sulle spine da voler proseguire, quindi credo nelle prossime settimane di iniziare Cress, il seguito, così da proseguire con la serie.

    E adesso vi saluto, ma sono curiosa di sapere se avete letto questo libro e/o gli altri della serie, e ovviamente cosa ne pensate! πŸ˜‰

    franci
  • Potrebbero anche interessarti

    4 Commento

  • Rispondi Mariarosaria Palmentieri 16 Aprile 2020 at 22:25

    ma quanto mi Γ¨ piaciuto questo libro! devo dire che tutta la serie merita davvero!

    • Rispondi Franci - Libri Libretti Libracci 18 Aprile 2020 at 10:40

      Lo spero, il primo l’ho amato e questo anche, adesso voglio proseguire, anche se non tutta la serie Γ¨ tradotta in Italiano, ma almeno Cress e Winter saranno miei! ^^

  • Rispondi "Il Mondo di SimiS" Blog 17 Aprile 2020 at 08:39

    Non sono una fan dei retelling, infatti il primo libro anche se attirava per la cover, non mi ha mai ispirata a tal punto da leggerlo, cosΓ¬ poi Γ¨ passato al dimenticatoio… perΓ² mi resta sempre quella curiositΓ …
    Con questa occasione ti rimando ad un mio “Blog Tag“, in cui ti ho taggata… se ti va… baci baci

    • Rispondi Franci - Libri Libretti Libracci 18 Aprile 2020 at 10:41

      Ciao Simo! Eh, devono piacere, anche perchΓ¨ alcuni sono fatti bene, tanti altri no…
      Vado subito a vedere di che si tratta, e magari partecipo! πŸ˜‰
      Grazie per il tag! <3

    Lascia un commento