Libri, Libretti, Libracci
  • Recensione / Review Party

    E poi… , di Guillaume Musso

    Buongiorno Lettori! Come promesso vi racconto oggi della mia ultima lettura, ovvero E POI… di Guillaume Musso, libro già pubblicato nel 2008 in Italia con il titolo L’uomo che credeva di non avere più tempo, ma che arriva oggi in un’edizione rinnovata, più accattivante e soprattutto più curata. Una storia che non conoscevo, ma di cui ho occasione di parlarvene nella mia recensione che trovate più sotto per il blog tour organizzato per l’uscita del libro! ^^

    Nel frattempo, vi lascio il calendario dell’evento con tutte le tappe e i blog dove leggerle, mi raccomando non perdetevele perchè è un libro davvero speciale!

    Evento organizzato da Susy del blog I miei magici mondi ed Ely del blog Il regno dei libri, che ringrazio insieme alla casa editrice che ha fornito la copia del libro per la recensione. Di seguito trovate la scheda libro con qualche dettaglio pratico e subito dopo la mia recensione! 😉

    TITOLO E poi…
    AUTORE Guillaume Musso
    EDITORE La Nave di Teseo
    PAGINE 388
    DATA DI USCITA 4 Giugno 2020
    CARTACEO 12.50 €  |  E-BOOK 7.99 €
    (CLICCA SULLA COPERTINA PER AVERE PIÙ DETTAGLI)

    A otto anni il piccolo Nathan si butta in un lago per salvare una bambina e resta sott’acqua. Il suo cuore si ferma, i medici non hanno speranze ma il giovane eroe ritorna alla vita, contro ogni previsione. Vent’anni più tardi, Nathan è un brillante avvocato newyorkese con una carriera invidiabile pagata a caro prezzo: tra lui e la moglie Mallory la distanza è cresciuta silenziosamente finché lei è tornata a San Diego dai genitori, portando con sé anche la loro adorata figlia Bonnie. Ferito dal divorzio e rimasto solo, Nathan si rifugia ancora di più nel lavoro. Fino a quando Garrett Goodrich non fa irruzione nella sua vita, sostenendo di avere un talento molto particolare: sa riconoscere le persone che stanno per morire. Per Nathan, è arrivato il momento di capire perché era tornato in vita. Guillaume Musso ci prende per mano in un thriller sulla riscoperta dei sentimenti e delle persone importanti di cui non possiamo fare a meno.

    RECENSIONE

    E POI… è come detto un libro già pubblicato in Italia con un altro titolo, ma non avevo ancora avuto occasione di leggerlo e direi che da questa lettura ne sono uscita completamente soddisfatta. Non si tratta però del thriller che avevo immaginato, piuttosto di una storia estremamente coinvolgente di un uomo che ha paura di perdere tutto e che farà qualsiasi cosa purché non accada.

    Una paura che lo porterà in una spasmodica indagine per capire se ciò che gli è stato detto è vero, perchè in questo libro si parla di vita e di morte, e di accettazione di quest’ultima. Ciò che infatti scatena più di tutto il coinvolgimento emotivo e la curiosità del lettore è sapere che entro la fine del libro, il protagonista, Nathan, probabilmente morirà.

    Una condizione che mette Nathan in una condizione naturale di paura, e noi lettori al suo fianco, ma il nostro protagonista è un uomo che ha affrontato la vita da sopravvissuto e come tale non può assolutamente arrendersi. Nel suo personaggio ritroviamo l’attaccamento alla vita, ma anche una lotta interiore che sempre più, nel corso della narrazione, va diradandosi verso i valori che realmente contano, e che nella società frenetica di oggi spesso mettiamo da parte.

    Il suo “viaggio” ci permetterà di esplorare il rapporto che l’uomo ha con la morte, con quel punto definitivo che somiglia inesorabilmente a un punto di domanda. Un countdown senza numeri, che scorre attraverso le pagine e che rende estremamente frenetica questa lettura, rallentata unicamente in rari momenti di pacatezza in cui il protagonista riesce finalmente a riflettere e rimettere in ordine le idee. In effetti il protagonista che affianchiamo è un uomo impaurito, ma rabbioso, incapace inizialmente di accettare ciò che gli accadrà e proprio per questo diffidente sulla verità.

    Un protagonista che sarà la chiave dell’intera storia, tramite il suo ruolo ci permetterà di conoscere presente e passato dei personaggi coinvolti, grazie alla capacità dell’autore di trasportarci avanti e indietro nel tempo nel corso della narrazione senza mai farci perdere il filo della trama.

    Una trama che ruota intorno alla consapevolezza, alle emozioni, ad un fattore quasi sovrannaturale che darà un taglio sorprendente persino al finale, in pieno stile Musso. L’epilogo è infatti una sorpresa così grande da rimanere a bocca aperta, da correre al fianco del protagonista in cerca di risposte, di una conferma. Un finale che mette tutto sottosopra, che ci lascia con un gusto dolce amaro, ma che è a mio avviso il migliore che l’autore avrebbe potuto scrivere. 

    E POI… è un libro che arriva dritto al cuore, che coinvolge emotivamente in maniera impressionante, che si legge in un baleno proprio grazie alla capacità dell’autore di travolgere il lettore in una sorta di corsa contro il tempo, un thriller i cui unici misteri da risolvere sono la conferma di una verità e il quando questa verità avrà luogo.
    Una lettura che consiglio a chi ha amato libri dello stesso autore come Central Park, a chi adora le storie che parlando di consapevolezza di sé stessi, di seconde occasioni, capaci di coinvolgere emotivamente come se i protagonisti fossimo noi stessi.

    Un libro che mi ha colpita positivamente, e sorprendentemente, che esattamente come i precedenti che ho letto di Guillaume Musso resterà tra quelle letture dolce amare che ho amato alla follia, da rileggere e consigliare a chiunque mi chieda un libro sul genere.

    Ed ora vi saluto, ma spero di avervi incuriositi perchè è a mio avviso una storia capace di entrare nelle ossa, nel cuore del lettore, di superare quel distaccamento tra narrazione e realtà grazie agli input e alle riflessioni che porta con sé. Ma ditemi, conoscevate questo autore? Avete anche voi come me amato già in passato il suo stile unico e i suoi libri?

    franci
  • Potrebbero anche interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento