Libri, Libretti, Libracci
  • A caso

    Il codice (Prequel trilogia Maze Runner) – James Dashner

    Buonasera Readers! O forse dovrei dire buonanotte? BΓ¨, conoscendo qualche lettore, so che come me difficilmente molti di voi avranno giΓ  preso sonno e io proprio questa notte non riesco ad addormentarmi…! πŸ™

    Per non stare a fissare il soffitto, ho pensato di scrivere finalmente la mia recensione “scritta di petto” di MazeRunner – Il codiceultimo libro pubblicato per la serie distopica di James Dashner, che ho letto con malinconia per la consapevolezza di dover alla fine della lettura abbandonare per sempre i Radurai, la C.A.T.T.I.V.O. e quel mondo distopico che James Dashner ha creato per noi lettori…ma visto che sto giΓ  partendo con i pianti e la nostalgia, Γ¨ meglio che prima scrivo la scheda libro, cosΓ¬ saprete almeno di cosa sto cercando di parlare! Γ§_Γ§

    Titolo: Maze Runner – Il codice
    Autore: James Dashner
    Editore: Fanucci Editore
    Data di uscita: 29 Settembre 2016
    Pagine: 334
    Rilegato: 14,90

    TRAMA Cosa c’era prima del Labirinto? Qual Γ¨ il vero obiettivo della C.A.T.T.I.V.O.? Cos’è il gruppo B? Chi Γ¨ davvero Thomas? E se lui e i suoi compagni avessero scelto di entrare nel Labirinto? Il principio di tutto Γ¨… la fine. Le foreste bruciano, laghi e fiumi si prosciugano, gli oceani sommergono le terre. Un’epidemia inarrestabile decima gli esseri viventi e le leggi degli uomini decadono. In questo scenario la C.A.T.T.I.V.O. va in cerca delle risposte e trova il ragazzo perfetto per portare a termine i propri disegni. Il suo nome Γ¨ Thomas. Davanti a lui un muro invalicabile di menzogne e segreti, a cui deve contrapporre la forza dell’amicizia e della fedeltΓ , in un mondo che sembra averle dimenticate del tutto. La sua missione Γ¨ trovare le risposte agli interrogativi che non avrebbe mai pensato di doversi porre. Questa Γ¨ la storia di quel ragazzo e di come costruΓ¬ un Labirinto che lui solo avrebbe potuto violare.

    “La C.A.T.T.I.V.O. non si sarebbe mai fermata.
    Loro non si sarebbero mai, mai fermati.”

    Come avrete capito, quella di Maze Runner Γ¨ una serie a cui sono molto affezionata, e per ora la migliore che Dashner abbia scritto e pubblicato e, viste le premesse, capirete anche che questa recensione difficilmente sarΓ  obiettiva, ma se per quattro libri l’autore mi ha conquistata sempre piΓΉ, salendo nella classifica dei miei autori preferiti sino al podio, vuol dire che difficilmente quest’ultimo libro avrebbe potuto non piacermi.
    E infatti sin dalle prima pagine, Dashner ci prende per il cuore inserendo nel Prologo la storia di uno dei protagonisti che piΓΉ ci hanno fatto emozionare e piangere: Newt. Un inizio abbastanza strappalacrime, che prosegue poi con i primi giorni di Stephen Thomas alla sede della C.A.T.T.I.V.O., nei quali, dopo torture indicibili per un ragazzino di sei anni, viene costretto a dimenticare il proprio vero nome.

    “Il fine giustifica i mezzi. Dovrebbe essere il logo ufficiale della C.A.T.T.I.V.O. Dovrebbero mettere uno striscione all’ingresso.”

    L’intero libro racconta poi le vicende di Thomas, Teresa, Chuck, Newt, Minho, Alby e tutti quei personaggi che nella trilogia hanno rappresentato i “buoni”, gli eroi, quei protagonisti a cui abbiamo affidato le nostre speranze, abbiamo augurato momenti di gioia e con i quali abbiamo sofferto le pene dell’Inferno per poter giungere ad un barlume di gioia. Dashner svela ogni segreto, ogni dubbio, ogni perplessitΓ , chiarendo per filo e per segno ogni particolare rimasto sospeso, in questa storia piena di logica, dove nulla Γ¨ mai dato per scontato.
    Ovviamente, tutto condito da quelle emozioni che solo questo autore, con la sua implacabile penna, riesce a farci provare…una “rollercoaster” di sentimenti, che rende il libro un degno Prequel di quella trilogia che ho amato da impazzire e che Γ¨ diventata una delle mie preferite. 
    Il piano iniziale della dottoressa Paige, della C.A.T.T.I.V.O. e in generale la creazione dei Labirinti, degli ostacoli e delle sofferte prove a cui poi i nostri Radurai saranno sottoposti, vengono tutti svelati. La storia segue infatti le vicende di Thomas che alle prese con questo assurdo progetto fa la conoscenza di Teresa e degli altri protagonisti prima di entrare nel Labirinto, veniamo a conoscenza del loro passato e di tutto ciΓ² che li ha poi portati ad essere dei “topi da laboratorio”.

    “«È sempre stata la tua ingenua capacitΓ  di aver fiducia nel prossimo ad avermi sempre affascinata. E mi dispiace davvero di averne approfittato cosΓ¬ tante volte.Β» Disse la dottoressa Paige”
    Non mi dilungherΓ² sullo stile dell’autore, impeccabile come sempre, sulla struttura del libro che segue le orme dei precedenti volumi pubblicati, o di qualsiasi altro fattore che in un libro bisogna saper analizzarequesta volta voglio lasciarmi ai sentimenti perchΓ© dopo aver elogiato i lavori di Dashner per anni, adesso voglio poter esprimere quello che i suoi libri mi hanno lasciato, quell’adrenalina e i respiri mozzati, le palpitazioni e le lacrime…
    Maze Runner Γ¨ tutto questo e molto di piΓΉ, Γ¨ il perfetto connubio tra azione ed emozione, un rincorrersi di cuore e ragione, un bivio continuo che si sussegue una scelta dopo l’altra…con questa serie si impara ad ammirare i personaggi piΓΉ discutibili, amare quelli piΓΉ generosi ed altruisti e impazzire per cercare di dare un senso a quel caos che l’autore metterΓ  in ordine solo all’ultimo, con l’ennesimo colpo di scena.
    James Dashner Γ¨ un autore da dieci e lode a cui non si puΓ² dare una chance di far breccia nel nostro cuore di lettoried anche questa volta, la mia valutazione per Maze Runner – Il codice Γ¨ di 5/5, perchΓ¨ altro non potevo dare. SarΓ² imparziale, sarΓ  appunto il mio cuore di lettrice a parlare, ma come si fa a resistere ad un simile talento, complesso ed elaborato, ma che non puΓ² far altro che trasformarci ogni volta in divoratori di libri..! *-*

    Consiglierei questo libro… a chi ha amato la serie Maze Runner e vuole concludere quel meraviglioso viaggio libroso con un’epica, incredibile, lettura finale! πŸ™‚
    Per chi volesse mettersi in pari, la serie Maze Runner si compone dei seguenti volumi:
    Trilogia principale (Recensione)
    Il Labirinto (The Maze Runner, 2009), Fanucci 2014
    La fuga (The Scorch Trials, 2010), Fanucci 2014 
    La rivelazione (The Death Cure, 2011), Fanucci 2014
    Prequel
    La mutazione (The Kill Order, 2012), Fanucci 2014
    Il codice (The Fever Code, 27 settembre 2016)


    Non so se sopravvivrΓ² a sapere che non avrΓ² modo di leggere altre avventure ambientate nell’universo di Maze Runner, ma conoscendo l’autore, potrebbero aspettarci liete sorprese in qualsiasi momento, e spero davvero di poter avere altri libri legati alla serie da leggere in futuro! *-*

    Dopo tutto ciΓ², devo almeno stendermi un attimo, magari rileggendo quell’incipit da cui tutto Γ¨ iniziato, sperando almeno di aver convinto qualcuno di voi ad intraprendere questa librosa avventura in un mondo distopico tra i piΓΉ complessi e articolati…se ancora non avere letto la serie, vi consiglio vivamente di rimediare! πŸ˜‰
  • Potrebbero anche interessarti

    Nessun commento

    Lascia un commento